Creare annunci di testo sulla rete di ricerca Google usando un feed di prodotti

    Creare-annunci-di-testo-su-Google-Search-usando-feed-di-prodotti

    A conseguenza del continuo aumento dello spazio occupato dagli annunci nei risultati di ricerca, è importante impostare la giusta strategia pubblicitaria. Un' ottima idea da provare è senza ombra di dubbio quella di essere presenti allo stesso tempo con annunci shopping e con annunci di testo. 

    Questa strategia ha la peculiarità di aumentare la visibilità del tuo brand, aumenta la possibilità di ottenere un click, di aumentare il traffico sul tuo sito con il conseguente aumento di probabilità di aumentare le vendite. Inoltre, occupando più spazio sui risultati di ricerca diminuisce sensibilmente la visibilità dei tuoi concorrenti.

    A seguito del lancio della nostra nuova funzionalità annunci di testo per prodotti di DataFeedWatch, abbiamo voluto approfondire l’argomento degli annunci di testo creati direttamente dal feed di prodotti.

    Clicca sui link per accedere direttamente alla sezione specifica:

     

    Che cosa sono gli annunci di testo basati sul feed ?

    Come sono strutturati gli annunci di testo da feed e a cosa servono

         #1 Presentare promozioni e sconti

         #2 Costruire testimonianza sociale

         #3 Costruire urgenza

    Pro e contro degli annunci di testo basati sul feed

    Cosa ti serve per iniziare



     

    Che cosa sono gli annunci di testo basati sul feed?

    Gli annunci di testo basati sul feed, conosciuti anche come annunci di testo guidati da feed o annunci di testo da inventario, sono degli annunci che gli inserzionisti possono creare in modo dinamico per mostrare informazioni rilevanti relativi ai propri prodotti come nome, prezzo e disponibilità direttamente negli annunci di testo.

    La presenza in concomitanza di annunci di testo e annunci Shopping incrementano sensibilmente le probabilità per le attività ecommerce di mostrare i propri prodotti e poter aumentare traffico e profitti.

    La presenza dei venditori su Google Shopping è parte essenziale della strategia pubblicitaria di ogni ecommerce ma aggiungere gli annunci di testo in contemporanea può essere la strategia vincente.

    Non c’è alcuno svantaggio nel focalizzarsi su Shopping o Search. Entrambi i tipi di annunci possono essere mostrati contemporaneamente.

     

    Ritorna all’inizio 

     


    Come sono strutturati gli annunci di testo da feed e a cosa servono

     

    annuncio-di-testo-basato-su-feed-su-ricerca-google-più-risultati-di-shopping-google-2 

     

    Effettuando la ricerca "Donal's Meals in Minutes book", Easons.com appare due volte nella pagina dei risultati di ricerca.

    L'annuncio del libro è pubblicizzato tra i risultati Shopping sulla parte alta della pagina e  come annuncio di testo nella parte sottostante. Blackwell's ed eBay condividono il resto dello spazio disponibile.

    In questo caso anche gli annunci di ricerca, come quelli shopping, mostrano titolo e prezzo del libro.

    Gli annunci che mostrano titolo e prezzo di un prodotto possono essere creati manualmente, ma, nel caso in cui tu debba pubblicizzare centinaia se non migliaia di prodotti dovrai necessariamente passare i tuoi giorni e le tue notti ad aggiornare le migliaia di annunci.

    Ecco perché parliamo di annunci di testo basati sul feed.

    Si tratta di annunci di ricerca che mostrano attributi dei prodotti in modo dinamico come titolo e prezzo, senza lavoro manuale. Nell'esempio sotto, lo stesso inserzionista ha inserito il nome dell’autore del libro nell'annuncio, preso dal feed di prodotti.

    annuncio-di-testo-basato-su-feed-su-ricerca-google-1

     

    Altri usi degli annunci di testo basati sul feed sono:

     

    #1 Presentare promozioni e sconti

    Se il tuo feed include sia prezzi originali sia scontati, puoi decidere di includerli entrambi negli annunci di testo o mostrare solo la percentuale di sconto.

    annuncio-di-testo-basato-su-feed-su-sconto-call-out-ricerca-google

    Come potresti aver già notato in qualità di venditore online, i clienti sono davvero sensibili alle promozioni.

    Niente genera dei CTR più elevati del pubblicizzare uno sconto.

    lannuncio-di-testo-basato-su-feed-sulla-ricerca-di-Google-ora-era-prezzo

       

    #2 Costruire testimonianza sociale

    Puoi usare gli annunci in modo avanzato inserendo le prestazioni di vendita nel tuo feed.

    In questo modo puoi inserire le vendite effettuate nell’ultima settimana nel tuo annuncio in modo che le persone conoscano quanto sono popolari i prodotti che stai pubblicizzando.

    annuncio-di testo-basato-su-feed-su-ricerca-sociale-di-ricerca-Google-1

     

    #3 Costruire urgenza

    Aggiungere i numeri dell’inventario nell'annuncio genera urgenza; un’altra tattica utilizzata per aumentare CTR e vendite.

    annuncio-di-testo-basato-su-feed-sullurgenza-della-costruzione-di-ricerca-di-Google

      

    Ritorna all’inizio 


     

    Pro e contro annunci di testo basati sul feed

     

    Ecco qui di seguito riepilogati i pro ed i contro di una strategia atta ad includere annunci Shopping e Annunci di testo per i tuoi prodotti:

     

    Pro:

    #1 Incrementare i click 

    Come sottolineato sopra, gli annunci di testo stanno diventano sempre più grandi, soprattutto dopo gli ultimi aggiornamenti relativi all'inserimento di 3 intestazioni e delle funzionalità "responsive". Se abbini gli annunci di testo con Google Shopping, sarai il re della SERP e spazzerai via la concorrenza.

     

    #2 Essere sempre trovato dai clienti che ricercano prodotti specifici ed espandere il set di parole chiave

    Vuoi che i tuoi prodotti ottengano la giusta copertura pubblicitaria che meritano? Google Shopping, anche se sappiamo essere eccezionale, non garantisce la possibilità di aumentare le parole chiave dato che non ci sono parole chiave su Shopping. inoltre , scrivere annunci ed impostare le parole chiave manualmente per migliaia di prodotti non è fattibile. Ecco dove gli annunci di testo arrivano in aiuto.

     

    #3 Mirare in modo programmato a parole chiave long-tail ad alto valore

    Le parole chiave specifiche per i prodotti sono ciò che gli inserzionisti chiamano "parole chiave long-tail". Di solito includono più di 2 parole e hanno un traffico inferiore rispetto a parole chiave generiche e ampie. Nonostante ciò, hanno un maggior conversion rate. Questo è ciò che gli inserzionisti cercano. Con gli annunci di testo basati sul feed puoi mirare automaticamente a tutte quelle parole chiave e mostrare annunci super-rilevanti.

     

    Contro:

    #1 Le parole chiave long-tail potrebbero essere contrassegnate come "volume di ricerca basso"

    Come detto sopra, le parole chiave long-tail, hanno un volume di ricerca basso. Sfortunatamente, Google Ads contrassegna le parole chiave meno ricercate come "volume di ricerca basso" e non le mostra. Devi fare attenzione e assicurarti che le parole chiave siano idonee allo scopo. La nuova funzionalità per annunci di testo basati sul feed di DataFeedWatch taglia in modo intelligente le parole chiave troppo lunghe e le rende idonee ad essere mostrate.

     

    #2 Le parole chiave con un alto intento di acquisto potrebbero essere più costose

    L’altra faccia della medaglia delle parole chiave long-tail è che, dato il loro alto valore, potrebbero essere più costose. Questo rende il CPC medio più elevato delle parole chiave generiche. Anche se di solito convertono meglio e pertanto permettono di ottenere un più alto tasso di conversione rispetto ai termini generici, il ROI dell’annuncio potrebbe non essere così buono come pensato. Questo è il motivo per cui affermiamo che gli annunci di testo basati sul feed sono consigliati particolarmente per coloro che vendono prodotti ad alto valore.

     

    #3 Attenzione ai limiti dei caratteri degli annunci di testo

    Una cosa a cui fare attenzione sono i limiti dei caratteri degli annunci di testo. Gli annunci di testo comprendono tre intestazioni da 30 caratteri e due descrizioni da 90 caratteri. I nomi e gli attributi dei prodotti possono essere più lunghi di 30 caratteri e questo potrebbe causare una disapprovazione dell’annuncio. Devi fare attenzione e assicurarti di tagliare il testo in modo intelligente. Questo è particolarmente rilevante dato che gli annunci Google Shopping consentono titoli fino a 70 caratteri. Questo significa che spesso non puoi usare gli stessi titoli per annunci Shopping e annunci di testo basati sul feed. Ti servono due feed separati o due versioni differenti.

     

    Ritorna all’inizio 


     

    Che cosa ti serve per iniziare?

    Per iniziare a usare gli annunci di testo basati sul feed ti serve praticamente un feed di prodotti e un account Google Ads. Come detto sopra, devi modificare il feed specificamente per questo scopo. DataFeedWatch ti consente di fare ciò attraverso la creazione di un feed di prodotti specifico.

     

    DataFeedWatch si integra con Google Ads attraverso i suoi API e crea nuovi annunci ogni volta che gli attributi vengono aggiornati. Non utilizza parametri di personalizzazione annunci e per questo, non devi inserire annunci non-personalizzati nei gruppi di annunci. Inoltre, non devi caricare nessun feed e creare annunci personalizzati su Google Ads. 

    Il sistema fa tutto per te in automatico!

     

    PRENOTA oggi la DEMO DI ANNUNCI DI TESTO basati sul feed e scopri come risparmiare il 25% sugli annunci dei tuoi prodotti.