[Caso di studio] Come sfruttare l'ottimizzazione dei feed in una piattaforma di servizi!

    service-platform-rental-feeds

     

    Nordic Digital è un'agenzia internazionale che fornisce strategie e soluzioni digitali per le aziende in crescita. Abbiamo creato grandi risultati con artisti del calibro di Tattoodo, Good Monday, BeautyClick, Boatflex e molti altri.

     

    In quanto agenzia digitale, gestiamo un'ampia varietà di clienti e di campi. Ogni singolo caso è un caso unico, e ogni data feed con cui lavoriamo è differente. 


    Ecco la storia di uno dei nostri clienti, e di come siamo riusciti a contribuire al suo successo con Nordic Digital.


    Informazioni su Boatflex

     

    Boatflex è una piattaforma peer-to-peer dove i proprietari di barche possono mettere in affitto le proprie imbarcazioni e i clienti possono noleggiarle online.


    L’attività sta entrando nel proprio terzo anno di servizio, ed è attualmente operativa nella parte settentrionale dell'Europa come in Danimarca, Svezia, Norvegia e si sta espandendo anche nel Regno Unito. Uno dei problemi principali quando si parla di pubblicità è che può essere difficile fare un targeting dinamico su piattaforme come Facebook e Google, per le quali valgono regole severe su come dovrebbero essere strutturate questo tipo di campagne. 


    Gli hotel e i servizi di noleggio simili sono stati in genere il caso d'uso per gli inserzionisti come hotels.com, per cui è stata una novità introdurre il servizio di noleggio barche su Google: è stato necessario personalizzare il servizio.

     


    Campagne su Facebook

     

    Nel corso di diversi anni abbiamo lavorato con le campagne di Facebook. Abbiamo scoperto che ci sono 3 fattori cruciali da considerare per costruire  una campagna di successo:


    1. Caratteristiche dinamiche:

    Quando si costruiscono strategie di marketing su misura per i clienti è necessario pensare a come fare apparire come un annuncio specificamente strutturato per ogni persona che naviga su Google o Facebook,  utilizzando contenuti dinamici basati sui loro dati storici.  


    2. Regole per l'up e downscaling:

    Una delle caratteristiche più sottovalutate di Facebook (e anche di Google) è l'utilizzo di regole. Applicando regole alle vostre campagne/set di annunci e alle vostre pubblicità, potete ingrandire automaticamente i set di annunci con prestazioni elevate e ridimensionare quelli con prestazioni scadenti.

     

    Ecco due delle nostre regole più utilizzate:

    • Se un set di annunci soddisfa il vostro obiettivo CPA, aumentate il budget del 20%.
    • Se un set di annunci supera il vostro obiettivo CPA, diminuite il budget del 15%.

     

    Applicando queste 2 regole è possibile ridimensionare automaticamente la scala up/down su tutti i set di annunci e trovare il giusto equilibrio per ogni target di riferimento.


    3. Percorso del cliente:

    Di solito gli utenti non comprano immediatamente dopo aver visto il vostro annuncio per la prima volta: dovete condurli in un percorso per creare consapevolezza e fiducia. Di solito consigliamo di tracciare una mappa del percorso del cliente in questo modo:

     

    All'inizio del percorso: in una fase iniziale, il vostro obiettivo principale dovrebbe essere quello di massimizzare il coinvolgimento e costruire consapevolezza.

     

    Nella fase intermedia: Nella fase intermedia, dovreste concentrarvi sulla costruzione della fiducia e fornire quante più informazioni possibili: blog,  recensioni, pareri dei clienti.


    Ultima fase: qui è dove lo shopping intelligente e gli annunci dinamici entrano in gioco. Ora possiamo iniziare a servire contenuti creati in modo dinamico, in modo che ogni potenziale cliente ritenga che gli annunci siano fatti su misura per le sue esigenze.

     

     

    Torna all'inizio o scarica la Guida completa all'ottimizzazione del Data Feed 

     


    Il problema

     

    Creare annunci intelligenti su Facebook e realizzare copie dinamiche e immagini per aumentare il ROAS.

     


    La soluzione

     

    Il primo passo che abbiamo compiuto è stato quello di caricare i dati in DataFeedWatch e iniziare a mappare tutti i campi richiesti, assicurandoci che fossero impostati correttamente. 

     

    Il file del feed originale conteneva l'intera selezione di barche, indipendentemente dalla disponibilità, il che ha portato a sprecare budget pubblicitario per la visualizzazione di annunci di barche che non sempre era possibile noleggiare, causando possibili frustrazioni da parte degli utenti.

     

    Abbiamo sfruttato le funzionalità di DataFeedWatch per etichettare le barche non disponibili e mostrare solo le barche che sono disponibili in quel preciso momento, utilizzando il campo "disponibilità" per determinare quali barche includere nei nostri annunci.

     

    Abbiamo anche tradotto i nomi dei tipi di barche nelle lingue di ogni paese in cui Boatflex è disponibile, ovvero in Danimarca, Svezia, Norvegia e Regno Unito. Come mostrato nell'immagine sottostante, abbiamo aggiunto un'etichetta personalizzata per ogni paese, e poi abbiamo tradotto i tipi di barca. Servendo annunci estremamente rilevanti e locali ci siamo assicurati che il cliente ottenesse i migliori risultati possibili.

     

    tradurre-i-titoli-dei-feed

    feed-tradotto-per-annunci

     

     

    Ora che il feed è stato creato ed è pronto per l'uso, siamo semplicemente passati alla creazione di un Facebook Product Catalog e abbiamo aggiunto il feed di DataFeedWatch che abbiamo appena creato (Suggerimento: fate un controllo giornaliero dei feed se usate "disponibile" / "non disponibile"). Il prossimo passo è quello di creare gli annunci dinamici veri e propri, e questo è il risultato:


    noleggio-di-annunci-dinamici-su-facebook

     

    Torna all'inizio o scarica la Guida completa all'ottimizzazione del Data Feed 

     


    Il risultato

     

    Grazie alla possibilità di personalizzare gli annunci, il ROAS di Boatflex' è aumentato del 500% sui canali pubblicitari a pagamento (Annunci Facebook). Abbiamo anche ridotto drasticamente le spese e incrementato il valore di conversione. i

     

    feed-di-Facebook-ottimizzato

     

    Noi di DataFeedWatch possiamo gestire i nostri clienti con pochissimo o nessun aiuto da parte del nostro team di sviluppo, il che dà loro lo spazio per lavorare su altri progetti interessanti che creano un valore aggiunto per i nostri clienti. Possiamo raccomandare DataFeedWatch a chiunque voglia ottimizzare le proprie campagne su Facebook e Google.

     

    Torna all'inizio o scarica la Guida completa all'ottimizzazione del Data Feed 

     


    New Call-to-action