I pro e contro di vendere su Amazon

    pro-contro-Amazon

    170 milioni di clienti al mese preferiscono fare i propri acquisti su Amazon rispetto a qualsiasi altro store. Nel 2015 sono stati spesi più di 100 miliardi di dollari. Alla luce di questi numeri impressionanti, è ovvio che tutti i venditori dovrebbero considerare di inserire i propri prodotti su Amazon.

    Nonostante ciò, i risultati che un venditore può ottenere dipendono da tanti fattori e ciò che funziona per uno potrebbe non funzionare per un altro.

    I pro di vendere su Amazon

    Come Amazon sia riuscito a conquistare ogni persona e diventare il posto preferito di tanti clienti, è oggetto di discussione di tanti casi di studio sul marketing. Ciò su cui vogliamo concentrarci oggi è relativo ai vantaggi che un venditore può ottenere se decide di vendere i prodotti attraverso questo colosso.

    Più vendite

    È ovvio. Hai a disposizione milioni di clienti attivi ogni mese che visitano Amazon per acquistare prodotti.

    I numeri non mentono: con una base di oltre 300 milioni di account clienti attivi e più di 170 milioni di visitatori unici al mese che generano un profitto di oltre 100 miliardi di dollari, Amazon è il posto preferito di tanti.

    Inserendo i prodotti su Amazon ogni venditore acquisisce automaticamente credibilità e fiducia. Questo perché alcuni utenti sono più propensi ad acquistare un prodotto su Amazon anziché su un altro negozio di cui non hanno mai sentito parlare. L’eccellenza e il fantastico servizio offerto da Amazon induce molti clienti ad acquistare i prodotti dal loro sito.

    Nelle nazioni in cui lo shopping online non è ancora tanto diffuso, molti clienti si fidano solo di Amazon e di praticamente nessun altro negozio online.

     

    grafico-vendite-amazon Source: http://www.kurtsalmon.com/en-us/Retail/vertical-insight/1144/Surviving-the-Flood

     

    Raddoppia le tue vendite su Amazon con le nostre 9 strategie comprovate.

     

    Espansione internazionale

    Dato che Amazon è una delle piattaforme di vendita e acquisto globali più grandi e fidate, è davvero semplice iniziare a vendere in vari mercati.

    Magento offre una visualizzazione multipla dello store, ma la maggior parte delle piattaforme di vendita richiede la creazione di un nuovo negozio in un’altra lingua; si tratta di tanto lavoro senza neanche sapere quali saranno le prestazioni in quel mercato.

    Con Amazon, ogni venditore può testare velocemente se i propri prodotti interessano un pubblico globale creando una pagina sulla versione di Amazon locale. Non devi gestire sistemi di pagamento, logistica e operazioni a livello locale.

     

    espansione-internazionale-amazon

     

    Minori costi di marketing

    Amazon attira già milioni di clienti sul sito al giorno, e li hai a disposizione.

    A seconda dell'andamento del mercato, puoi iniziare a vendere dal primo giorno senza nessuno sforzo di marketing.

    Ovviamente, la competizione è spietata e devi cercare di spiccare sulla concorrenza, quindi cercare di curare la tua presenza sarà di aiuto per conquistare il gran numero di clienti Amazon.

    Niente magazzino

    Con più di 100 centri di stoccaggio sul pianeta, puoi spedire tutti i tuoi prodotti ad Amazon e loro si occuperanno di conservazione, impacchettamento e spedizione ai clienti.

    Amazon FBA (Fulfillment By Amazon) è il tuo magazzino, gestore e addetto alle spedizioni a un costo relativamente basso rispetto a quanto dovresti pagare altrimenti. Oltre a questo ti risparmi i problemi delle spedizioni, i tuoi prodotti diventano automaticamente idonei per le spedizioni Amazon Prime e ottengono priorità per il “Buy Box”, fatto che ha un notevole impatto sulle vendite generali.

     

    Ritorna all’inizio della pagina oppure Scarica La Guida Definitiva per Ottimizzare il tuo Feed di Prodotti

     

    I contro di vendere su Amazon

    Anche se nessuno può mettere in dubbio i tanti vantaggi del vendere i prodotti su Amazon, non è tutto rose e fiori e ci sono varie cose da considerare prima di buttarsi. Cose come elevata concorrenza, alti tassi sulle vendite e gestione degli ordini potrebbero avere un impatto sulla tua strategia e i tuoi prezzi e per questo devono essere considerate con attenzione.

    Elevata concorrenza

    Probabilmente ne eri già a conoscenza e sì la concorrenza è spietata. Devi avere una strategia a lungo termine, altrimenti arriverai ultimo nella gara dei prezzi.

    Se vendi lo stesso prodotto di altri venditori allora competerai con loro per ottenere l’Amazon Buy Box. A differenza di Google Shopping che organizza le pagine per venditore, le pagine Amazon sono ordinate per prodotto.

    Quindi, quando più venditori vendono lo stesso prodotto, Amazon decide quale venditore è il migliore. Quando un cliente clicca sul pulsante Aggiungi al carrello il prodotto del venditore migliore viene inserito nel carrello.

     

    buy-box-amazon

     

    Gli altri venditori si trovano nella sezione “confronta offerte su Amazon'', ma il primo prende tutto. Con l’ascesa dello shopping da mobile, ottenere il “buy box” è fondamentale.

    Craccare il codice del buy box è praticamente impossibile perché Amazon cambia continuamente le variabili considerate per determinare il vincitore del buy box. Puoi controllare alcune cose e focalizzarti su di esse: ottenere recensioni stellari, spedire in tempo, rispondere alle domande dei clienti velocemente, attivare FBA, avere un prezzo competitivo e tenere sempre aggiornato l’inventario.

    Commissioni

    Tutti i vantaggi elencati prima non sono gratis. Amazon addebita delle commissioni per ogni prodotto venduto.

    Mentre nei canali di vendita paghi per ogni click, a prescindere che quel click converta o non, su Amazon paghi una percentuale su ogni vendita. Per questo devi assicurarti che i tuoi margini siano abbastanza elevati per guadagnare. A seconda della categoria le commissioni CPA Amazon variano tra dall’8% al 15%.

    Se vendi dei prodotti in delle categorie con un basso margine di guadagno allora devi considerare di vendere in altre piattaforme, perché i numeri potrebbero non essere sufficienti.

    Gestione ordini

    Se vendi i tuoi prodotti su più piattaforme una delle prime cose a cui devi pensare è la sincronizzazione degli ordini. Devi assicurarti che gli ordini su Amazon vengano inseriti automaticamente nel tuo sistema per tenere aggiornato il sistema centrale di gestione ordini.

    Fortunatamente ci sono tanti strumenti sul mercato che ti aiuteranno ad assicurarti che il numero di prodotti disponibili nella piattaforma di vendita sia aggiornato.

    A DataFeedWatch offriamo uno strumento di gestione ordini Amazon per i nostri utenti Magento e Shopify. Questo assicura che i venditori non promuovano dei prodotti esauriti né sprechino soldi su click che non convertono. Continua a seguirci perché a breve lanceremo degli strumenti di gestione ordini per altre piattaforme di vendita.

    In sintesi, per alcuni venditori, Amazon Marketplace può essere vantaggioso per la loro strategia di vendita, ma per altri potrebbe non funzionare. A prescindere che tu venda o meno su Amazon, la cosa fondamentale è diversificare i canali di entrata e non tenere mai le uova in un solo paniere.

    Se vuoi raddoppiare le tue vendite su Amazon, abbiamo stilato 9 consigli per ottimizzazzione che ti aiuteranno a incrementare la visibilità dei tuoi prodotti.

     

    Ritorna all’inizio della pagina oppure Scarica La Guida Definitiva per Ottimizzare il tuo Feed di Prodotti

    New Call-to-action