6 trends del marketing di affiliazione che faranno lievitare i profitti nel 2021

Detto in parole semplici, il marketing di affiliazione consiste in un'azienda che guadagna promuovendo i prodotti di un'altra azienda. Dal momento che il marketing è finalizzato alla vendita, e che l'affiliazione si basa su un accordo di collaborazione, i due aspetti si combinano alla perfezione.

Ma quali sono le implicazioni di questa strategia a livello pratico? Si tratta, in sostanza, di aziende che collaborano reciprocamente allo scopo di realizzare dei profitti.

I partner pubblicitari coinvolti ottengono provvigioni da ogni lead o visita a un sito web. In questo scenario, tutti hanno da guadagnare! Una prassi consolidata per attuare questa strategia consiste nel creare contenuti per blog e social media in cui inserire, in modo discreto, dei link di affiliazione.

Al giorno d'oggi è possibile tuttavia ricorrere a molti altri metodi, che si basano su canali diversi e godono di una popolarità sempre crescente, come le pubblicità all'interno di video e applicazioni.

affiliate-marketing-trends

 

Ogni anno, per il marketing di affiliazione, si stima che venga spesa l'esorbitante cifra di 12 miliardi di dollari! Ciò significa che si tratta di una strategia davvero efficace per acquisire un vantaggio rispetto alla concorrenza. Alla luce di tutto questo, esaminiamo le principali tendenze del 2021 in grado di far volare i profitti.

 

 

how-affiliate-marketing-works-1-1

Fonte: Tune

 

 

Torna all'inizio della pagina oppure scarica La guida completa al Google Merchant Center


1. Le aziende dimostreranno più attenzione verso i dispositivi mobili


Ammettiamolo: la maggior parte di noi trascorre più tempo di quanto dovrebbe con lo smartphone in mano. Siamo, a tutti gli effetti, una società dipendente dalle tecnologie mobili. I nostri telefoni sono diventati dei computer personalizzati che usiamo come strumenti per chattare, acquistare online e persino lavorare.

 

Ciò significa che, se le aziende vogliono sfruttare al massimo le potenzialità del marketing di affiliazione, dovranno ottimizzare maggiormente i contenuti per i dispositivi mobili. Nel 2021 esisteranno dei contenuti pubblicitari concepiti esclusivamente per le tecnologie mobili e basati sulle specifiche abitudini di utilizzo dei loro proprietari.

 

Sarà possibile, ad esempio, analizzare i siti web che le persone visitano più spesso da cellulare e creare link sulla base di tali informazioni. Oppure, più in generale, le aziende potrebbero puntare su una migliore ottimizzazione dei loro siti per i dispositivi mobili.

 

Oggi è possibile creare strategie di personalizzazione concepite appositamente per gli smartphone, perciò il minimo che le aziende possano fare è assicurarsi che tutti i loro contenuti e link siano ottimizzati per questi dispositivi. I siti web confusi e poco funzionali risulteranno invece di scarso interesse per gli utenti, che chiuderanno subito queste pagine.

 

Dal momento che i cellulari vengono utilizzati sempre più spesso per svolgere attività ordinarie, le aziende dovranno rimanere al passo coi tempi. Se così non fosse, rischieranno di perdere preziose opportunità commerciali.

 

Torna all'inizio della pagina oppure scarica La guida completa al Google Merchant Center


2. Gli influencer avranno un impatto maggiore

 

La popolarità degli influencer cresce senza sosta. Come dice il nome, il loro ruolo è quello di influenzare: ricevono perciò un compenso economico o prodotti gratuiti per convincere altre persone ad acquistare ciò pubblicizzano, che si tratti di calzature, dolci o addirittura soluzioni per la sicurezza cloud.

 

Gli influencer vengono spesso pagati dalle aziende per fare pubblicità ai loro prodotti e invogliare abilmente le persone a comprarli: ciò li rende, in sostanza, degli operatori di affiliate marketing.

 

Sfruttare la popolarità di un influencer è un ottimo modo per aumentare i profitti, soprattutto se si considera il fatto che, per ogni dollaro investito su un influencer, le aziende possono aspettarsi un profitto medio di circa 5,78 $.

 

Questo è un ulteriore motivo per cui le aziende devono dimostrarsi più attente che mai nei confronti dell'ottimizzazione per i dispositivi mobili: molti influencer, infatti, esercitano un impatto notevole su Instagram. Questa nota piattaforma di social media è concepita soprattutto in funzione dei dispositivi mobili; di conseguenza, è fondamentale assicurare agli utenti un'esperienza di utilizzo fluida quando accedono al sito di un prodotto o un'azienda attraverso Instagram.

 

Uno dei motivi per cui gli influencer hanno così tanto successo è la loro capacità di rimanere naturali e spontanei anche quando promuovono un prodotto. Riescono, in sostanza, a creare un'esperienza di acquisto intelligente e organica per tutte le persone coinvolte. Sempre più aziende ripongono la propria fiducia negli influencer, pertanto questo tipo di marketing di affiliazione è destinato a crescere ulteriormente.

 

 

influencer-marketing-impact

 

Fonte: Persuasion-Nation

 

 

Torna all'inizio della pagina oppure scarica La guida completa al Google Merchant Center


3. L'intelligenza artificiale sulla cresta dell'onda

 

Per il momento possiamo stare tranquilli: nel 2021 non saremo improvvisamente accerchiati da robot che cercano di venderci prodotti di ogni genere. Al contrario, per via del costante aumento delle persone che utilizzano le tecnologie di intelligenza artificiale ad attivazione vocale, come Siri, Alexa o Cortana, il mercato di affiliazione è destinato a crescere in questo settore.

 

Il modo in cui i clienti interagiscono con le informazioni sta cambiando. Al giorno d'oggi le persone tendono a fare maggior affidamento alle ricerche vocali che alle informazioni scritte. Per farsi trovare preparati nel 2021, gli inserzionisti dovranno quindi trovare un modo per aggirare il problema. Le soluzioni potrebbero consistere nell'utilizzo di strumenti di marketing collaborativo o nella creazione di strategie di marketing di affiliazione basate sul rilevamento vocale.

 

Affinché queste iniziative abbiano successo, le aziende dovranno tenere in considerazione le modalità specifiche con cui le persone parlano e fanno domande a voce, che possono essere molto diverse rispetto a quelle degli utenti che digitano e pongono domande scritte.

 

È possibile che le parole chiave siano più lunghe, oppure che la struttura delle frasi sia diversa. Ad esempio, nella casella di ricerca di Google un utente potrebbe digitare "RPA per aziende", mentre ad Alexa potrebbe chiedere: "Alexa, in che modo la Robotic Process Automation può aiutare le aziende?". Si tratta di differenze cruciali, che le aziende dovranno conoscere e saper sfruttare.

 

Assecondare i comportamenti delle persone, incluso il modo in cui parlano, aiuta a mantenere il pubblico coinvolto: è possibile così aumentare il livello di interazione e le vendite.

 

Torna all'inizio della pagina oppure scarica La guida completa al Google Merchant Center


4. I blog godranno di maggiore popolarità

 

I blog sono già una risorsa a cui il marketing di affiliazione attinge a piene mani, dal momento che si tratta di eccellenti mezzi per ottimizzare le strategie SEO e le parole chiave, oltre che per inserire in modo discreto annunci pubblicitari.

 

Oggi i blog sono ovunque e se ne incontrano di ogni tipo: da quelli personali e amatoriali fino ad arrivare ai blog professionali e aziendali. Si tratta quindi dei canali perfetti per il marketing di affiliazione e l'inserimento di prodotti da pubblicizzare.

 

In effetti, prima dell'avvento di internet, cercare informazioni era un'attività complessa che richiedeva tempo e fatica. Oggi, invece, basta eseguire una ricerca su Google per trovare una miriade di post sulle tematiche più disparate: dal miglior programma gratuito per videoconferenze alle storie personali su come diventare più ecosostenibili.

 

Naturalmente non basta inserire qualche parola chiave qua e là: per guadagnare coi blog occorrono conoscenze specifiche. Dal momento che bisogna utilizzare le parole chiave e i link giusti, è probabile che le aziende si affideranno maggiormente ai software di scrittura automatica per creare i migliori blog possibili.

 

 

 

affiliate-marketing-basics

Source: Zac Johnson

 

 

 

Torna all'inizio della pagina oppure scarica La guida completa al Google Merchant Center


5. Cresceranno i contenuti personalizzati

 

I contenuti personalizzati sono in forte ascesa. Guardando la televisione online, ti è mai capitato di vedere delle pubblicità che si rivolgono a te chiamandoti per nome? Si tratta di marketing di affiliazione personalizzato. Oltre a lasciare di stucco l'utente, questi annunci catturano subito la sua attenzione.

 

Poiché al giorno d'oggi i contenuti sono ovunque, le aziende dovranno iniziare ad adottare tattiche originali per riuscire a farsi notare nel 2021. I contenuti personalizzati saranno uno dei pilastri delle loro strategie.

 

Per rivolgersi a un segmento di pubblico altamente in target, è bene che le aziende associno la personalizzazione ad altre tattiche. Ad esempio possono ricorrere a inviti all'azione, oppure inviare ai clienti dei promemoria su prodotti a cui erano precedentemente interessati.

 

È possibile creare contenuti personalizzati tramite annunci sui social media, e-mail, video e persino blog. Così facendo, invece di creare semplicemente delle campagne di marketing generiche, le aziende possono inserire nomi, località geografiche o articoli che l'utente aveva visualizzato in passato.

 

Supponiamo, ad esempio, che un'azienda stia cercando di invogliare i clienti SaaS a rinnovare i loro abbonamenti. Invece di inviare un'e-mail con l'intestazione:

 

"Ciao, dai un'occhiata alle nostre ultime offerte sugli abbonamenti..."

 

...le aziende dovrebbero personalizzare le proprie comunicazioni, usando espressioni come:

 

"Ciao Francesco! Il tuo abbonamento SaaS sta per scadere, quindi abbiamo pensato che potrebbero interessarti queste opzioni di rinnovo."

 

Comunicare in modo più mirato e personale aiuta a catturare l'attenzione dei potenziali clienti e a farli sentire speciali.

 

Torna all'inizio della pagina oppure scarica La guida completa al Google Merchant Center


6. Valutare canali alternativi

 

Nell'ambito del marketing di affiliazione, gli esperti del settore tendono ad attenersi ai mezzi "tradizionali" (come social media, e-mail e blog) per diffondere i propri messaggi.

 

Come discusso in precedenza, questi sono ottimi canali per il marketing di affiliazione; tuttavia, per riuscire a superare la concorrenza nel 2021, occorre prendere in considerazione anche altre piattaforme e mezzi per stabilire una connessione coi clienti.

 

Viviamo in un'epoca in cui la creatività è indispensabile per riuscire a farsi notare. Non bisogna semplicemente pensare fuori dagli schemi: occorre abbatterli. Un ottimo punto di partenza consiste nel valutare quali sono gli altri mezzi di con cui interagiscono i clienti.

 

Ad esempio, a causa dell'utilizzo sempre più assiduo dei dispositivi mobili, molte persone si dedicano ai giochi sul proprio telefono: ed è così che, di pari passo con l'avanzamento tecnologico, sempre più aziende sfruttano proprio questi passatempo per vendere. I giochi sono infatti avvincenti e ricorrono a precise strategie per mantenere le persone incollate allo schermo, perciò possono essere sfruttati per aumentare la notorietà del marchio e fidelizzare i clienti.

 

Un altro esempio della sinergia sempre più stretta fra marketing e tecnologia riguarda la realtà virtuale e la realtà aumentata: dall'uso crescente della marketing automation alle ultime novità nel campo della moda, queste tecnologie daranno vita a tendenze ancor più entusiasmanti.

 

Sono tanti gli strumenti di collaborazione a disposizione degli esperti di marketing, pertanto le aziende possono sfruttare al meglio le proprie idee futuristiche per rimanere un passo avanti rispetto alla concorrenza.

 

 

 

affiliate-marketing-consumer-cycle

 

 

Fonte: Nesook

 

 

Torna all'inizio della pagina oppure scarica La guida completa al Google Merchant Center


Considerazioni finali

 

Il panorama del marketing è in continua evoluzione e chi opera in questo settore deve tenersi al passo con le tendenze e continuare a progredire. Può darsi che, per ottenere il massimo da una campagna, sia necessario adottare strategie di personalizzazione, metodi tradizionali, approcci innovativi, oppure una combinazione di tutti e tre gli aspetti.

 

Una cosa, però, è certa: il 2021 sarà un anno di svolta per il marketing di affiliazione. Per acquisire un vantaggio sulla concorrenza, le aziende dovranno quindi considerare e fare proprie le sei tendenze emergenti descritte in questo articolo.

 

Torna all'inizio della pagina oppure scarica La guida completa al Google Merchant Center

Download

Scritto da Richard Conn - RingCentral US

Richard Conn is the Senior Director, Search Marketing for RingCentral, a global leader in unified communications and computer telephony integration software.He is passionate about connecting businesses and customers and has experience working with Fortune 500 companies such as Google, Experian, Target, Nordstrom, Kayak, Hilton, and Kia. Richard has written for sites such as Right Inbox and Flippingbook.

Commenti

Fatto con   da  DataFeedWatch

Scrivi per noi