Test A/B dei Titoli dei Prodotti Disponibile in DataFeedWatch: Guardate far crescere i vostri annunci Shopping

    Guardate-far-crescere-i-vostri-annunci-Shopping

     

     

    Nel mondo dell’eCommerce di oggi, i test A/B sono un elemento strategico vitale per qualunque business di retail online che mira ad avere successo in un mercato altamente competitivo.

     

    Per poter restare in cima alle vendite, i retailer sono continuamente alla ricerca di modi per cambiare, innovare e migliorare. E il modo migliore per fare ciò è attraverso la sperimentazione!

     

    Come identificare altrimenti con precisione che cosa funziona per il tuo business e cosa no?

     

    Oggi siamo felici di annunciarvi che abbiamo aggiunto una nuova funzionalità alla nostra piattaforma la quale vi permetterà di effettuare delle sperimentazioni con le vostre campagne di annunci: il Test A/B dei Titoli dei Prodotti. D’ora in poi potrete trovare facilmente l’opzione ottimale e costruire le basi per una campagna di successo.


    Indice

    Test A/B nei Data Feeds - perché è importante?

    Test A/B dei Titoli dei Prodotti con DataFeedWatch

    Come funziona?

    I passaggi per creare un test A/B con DataFeedWatch

    Effettuare un'analisi e selezionare un vincitore

    Test A/B Le Migliori Prassi

    Decidere la durata e le dimensioni

    Testare una variabile alla volta

    Definire il metro di valutazione del successo

    Continuare a testare

    Esempi Pratici - dove iniziare?

    Conclusioni


    Test A/B nei Data Feeds - perché è importante?

     

    Il data feed del prodotto è la base di ogni campagna di vendite. Questo significa che effettuare una modifica significativa all’interno del vostro feed può impattare in modo rilevante le voci dei vostri prodotti.

     

    Il feed non dovrebbe essere uno sterile set di dati ma bisognerà anche fornire un canale per poter fornire degli annunci pubblicitari. Certo, ci sono molti requisiti da rispettare, ma il percorso di ottimizzazione non si ferma lì. Al contrario - comincia proprio in quel momento.

    Tutti coloro che si occupano di pubblicità desiderano che i loro annunci abbiano successo e creino conversioni. Ma come potete fare in modo che i vostri annunci portino realmente clienti al vostro negozio, invece di essere delle impressioni senza alcun impatto reale?

     

    La risposta è semplice: Continuate ad eseguire dei test.

    Non tirate ad indovinare ma studiate quali sono gli elementi ai quali i clienti rispondono maggiormente. Quindi prendete quelle informazioni e applicatele ai vostri feed.

     

    I titoli sono una delle parti più importanti del vostro annuncio e sono un ottimo punto da cui cominciare per eseguire un test A/B. Si tratta di una tattica semplice e potente, specialmente se si utilizzano gli strumenti corretti!

     

     

    Torna all'inizio della pagina o scarica la Guida Completa all'Ottimizzazione del Data Feed


    Test A/B dei Titoli dei Prodotti con DataFeedWatch

     

    Non vedete l’ora di progettare il vostro primo test A/B? Ottimo!

     

    È ora di passare dalla teoria alla pratica e di imparare come incorporare la sperimentazione all’interno della vostra strategia di ottimizzazione del feed.

     

    Facciamo un passo alla volta:

     

    Come funziona? 

     

    Per prima cosa, la nuova funzionalità vi permette di condurre simultaneamente 2 versioni di titoli per gruppi di prodotti. Quindi potrete comparare le performance dei set di dati con una panoramica chiara e intuitiva.

     

    In questo modo i Retailers avranno un’opportunità per scoprire facilmente la configurazione perfetta dei titoli e per attuare modifiche strategiche su tutti i loro feed.

     

    Prima di parlare delle funzionalità, cerchiamo di comprendere il meccanismo:

     

    • Tracciamento: per fare in modo che il test A/B abbia un senso, serve un metodo per raccogliere i dati di ognuno di essi. Possiamo ottenere ciò allegando in modo automatico un parametro di tracciamento ad ogni collegamento dei prodotti.

    • Canali: I test A/B dei titoli sono disponibili sui feed di tutti i canali che contengono URL (vedi il punto precedente). Google Shopping, Facebook, Instagram, Google Search Ads sono solo alcuni esempi. Per i feed eBay o Amazon la funzione sperimentale non è ancora disponibile.
    • Distribuzione: solo una versione di un titolo può essere assegnata a ciascun ID oggetto. Distribuiamo il titolo-A e il titolo-B in modo uniforme tra tutti i prodotti. Quindi la Variante A sarà assegnata ai prodotti 00001, 00003, 00005, etc. e la Variante B ai prodotti 00002, 00004, 00006, etc.
      I risultati si baseranno su gruppi di prodotti che sono stati assegnati alla versione A o B.


    Passaggi per impostare un test A/B con DataFeedWatch

     

    1. Mappate i vostri ID

     

    Per fare in modo che la feature sia disponibile nei feed dei vostri canali, dovete assicurarvi che il campo “ID” nella sezione Campi Interni sia mappato. Saltate questo passaggio se avete già completato questa parte durante la creazione dello store.

     

    Altrimenti, trovate il pannello dei campi interni nella barra di navigazione laterale e compilate l’attributo richiesto:


    map-your-IDs

     

    2. Abilitate il “Title Split Up”

     

    Procedete fino al pannello di mappatura del canale di vostra scelta (‘Edit Feed’) e trovate il pulsante di test A/B nell’angolo in alto a destra della sezione del titolo:

    enable-ab-test

     

    3. Impostate la versione A e B dei titoli dei vostri prodotti

     

    Scegliete la variabile che volete testare.

     

    Quindi, create la struttura desiderata per ognuna delle versioni del titolo. L’impostazione funziona esattamente come per tutti gli altri attributi del feed. Potete mapparlo per uno specifico campo del vostro negozio, combinare gli attributi o caricare titoli customizzati da un foglio di lavoro, da applicare ad una versione.

    title-ab-testing

     

    Non ci sono limiti in termini di opzioni di modifica. Quindi, mettetevi nei panni del vostro cliente e siate creativi!

     

     

    4. Anteprima e Salvataggio delle Modifiche

     

    Dopo aver terminato di impostare la struttura del nuovo titolo, date una rapida occhiata all’anteprima (l’icona con l’occhio nell’angolo in alto a destra). Ogni versione del titolo ha una anteprima separata.

    Se siete soddisfatti con il nuovo ordine - salvate le modifiche e il vostro feed verrà aggiornato.

     

    preview-eye



    Nota: l’anteprima non tiene conto della distribuzione A-B. Questo significa che potete vedere il titolo per un oggetto X sia nell’anteprima-A che nell’anteprima-B. Nel feed di output verrà assegnata solo una versione del titolo per ogni ID oggetto.

     

    Una volta salvato, potrete controllare la sezione “Mostra Feed” per analizzare la distribuzione di ogni versione del titolo per ciascun oggetto.

     

    Analizzare e selezionare un vincitore

     

    Un’analisi approfondita è un elemento indispensabile per ogni esperimento di successo. Quindi, come possiamo tracciare e misurare i risultati?

     

    Abbiamo aggiunto un parametro link per tenere traccia della performance delle due versioni. In questo modo potete facilmente controllare la performance dei vostri titoli in Google Analytics.

     

    Ci sono 2 modi per generare una panoramica dei risultati:

     

    1. Create una Dashboard con due widgets/oggetti (uno per il titolo del prodotto con variante A e un’altro per il titolo del prodotto con variante B)
    2. Create un “Custom Report

    Dopo che avrete raccolto abbastanza dati per poter scegliere il vincitore - tornate semplicemente alle impostazioni del feed in DataFeedWatch (‘Edit Feed’ o ‘Modifica Feed’) e cliccate sul pulsante ‘A/B test’ ancora una volta per confermare la versione vincente.

     

    select-ab-test-winner-1

     

    Voilà! La nuova struttura del titolo verrà applicata a tutti i prodotti all’interno del feed. 

     

     

    Torna all'inizio della pagina o scarica la Guida Completa all'Ottimizzazione del Data Feed


    Test A/B “best practices”

     

    Ogni shop è differente e dovrebbe essere approcciato in modo individuale quando si sta cercando di incorporare delle sperimentazioni nella propria strategia. 

     

    Detto ciò, esistono delle regole che sarebbe opportuno seguire sempre, a prescindere dai trend verticali, del vostro territorio o del mercato. Diamo un’occhiata alle cose da fare e a quelle da evitare per poter condurre delle sperimentazioni A/B di successo:

     

    1. Decidete la durata e le dimensioni

     

    Per essere sicuri che i risultati del test AB siano precisi e rilevanti dovete lasciare proseguire l’esperimento per un periodo di tempo e su un numero di prodotti sufficienti.

     

    • Per definire la durata del test potete usare un’unità di tempo, eg. da 1 a 2 settimane, o definirla in base ad uno specifico metro di valutazione della performance - per esempio se raggiungete 100 click o conversioni

    • Per quanto riguarda le dimensioni: è solitamente più semplice trarre delle conclusioni se i risultati provengono da un campione esteso. Raccomandiamo quindi di utilizzare 100 o più prodotti.

     

    2. Testare solo una variabile alla volta

     

    Anche questo punto si rifà ai risultati del test A/B. Se volete ottenere dati precisi e misurare realmente l’impatto di una modifica specifica, dovete limitare gli altri fattori.

     

    Testare più variabili in contemporanea non vi permetterà di ottenere una visione nitida di come ogni modifica abbia influenzato le performance dei vostri annunci pubblicitari.

     

    3. Definite un metro di valutazione che indichi il successo

     

    Il vostro obiettivo è un CTR maggiore? O forse vi state concentrando sul numero delle conversioni?

     

    Sapere quale sia il proprio obiettivo è un fattore cruciale per l’interpretazione dei risultati di un test AB e renderà più semplice l’individuazione di un vincitore alla conclusione del test.

     

    4. Continuate ad eseguire test

     

    Volete che i vostri annunci pubblicitari abbiano successo e riescano a restare davanti alla competizione nel lungo periodo?

    In tal caso dovete abituarvi a sperimentare continuamente e ad individuare regolarmente nuovi modi per catturare l’attenzione degli spettatori/acquirenti. Non fermatevi al primo test.

     

    La performance dei vostri ads potrebbe essere influenzata da vari fattori. Aggiungete il fatto che il mercato dell’eCommerce è in continua mutazione e le possibilità per eseguire test diventano quasi infinite. Continuate però a tenere a mente la regola #2!

     

     

    Torna all'inizio della pagina o scarica la Guida Completa all'Ottimizzazione del Data Feed


    Esempi Pratici - dove cominciare?

     

    Pensare a ‘cosa testare?’ nei vostri titoli può non essere un compito semplice, specialmente se si tratta del vostro primo tentativo.

     

    Un punto di partenza consiste nell’analizzare la struttura attuale dei vostri titoli e compararla con le linee guida consigliate. Potete scoprire di più riguardo alla struttura ottimale dei titoli per gli Shopping Ads nel nostro articolo. 

     

    Un’altra idea potrebbe essere quella di analizzare i titoli dei vostri prodotti più venduti e confrontarli con quelli dei prodotti con la performance peggiore, in modo tale da formare un’ipotesi da utilizzare come base del test.

     

    Per semplificare le cose abbiamo creato questa guida rapida con idee per il test A/B dei titoli:

     

    • Posizione - testate il posizionamento di attributi specifici, per esempio, Nome del Brand all’inizio vs alla fine del titolo

    • Mantenere o Eliminare - ci sono molti attributi dei prodotti che potrebbero essere rilevanti dal punto di vista del cliente, ma qual’è il loro impatto effettivo sui vostri annunci? Esempi: colore, dimensioni, materiale, etc.

    • Sinonimi - trovate parole che parlano direttamente alla vostra audience e che siano allineate con la loro cultura, per esempio negli USA è meglio usare la parola “grill” o “BBQ”?

    • Abbreviazioni - nei vostri titoli sono presenti parole che possono essere abbreviate? Potrebbe essere il nome del Brand o uno degli attributi.
    • Lunghezza - quale tipo di titolo funziona meglio per la vostra audience: molto corto o più descrittivo?

     

     

    Torna all'inizio della pagina o scarica la Guida Completa all'Ottimizzazione del Data Feed


    Conclusioni

     

    Nell’ambiente dinamico dell’advertising online, i test A/B hanno un ruolo cruciale nel riuscire a stare al passo con le modifiche e per continuare a raffinare il proprio approccio, in modo da adattarsi al meglio alle necessità dei clienti.

     

    Siamo molto felici di potervi fornire la nuova funzionalità di test A/B e speriamo che possa aiutare a far crescere il vostro business ancora più rapidamente, permettendovi di identificare nuove opportunità di miglioramento.

     

    Che altro dire? Diamo inizio ai giochi? 😉

     

     


    New Call-to-action