Una panoramica dei rapporti e delle metriche di Google Ads

google-reports

 

In ambito pubblicitario, Google Ads gode di un'ottima reputazione. La piattaforma è relativamente semplice da usare ed è in grado di raggiungere un pubblico molto ampio, se utilizzata nel modo corretto. Ma ciò che rende Google Ads davvero eccezionale è la panoramica dei rapporti sugli annunci. La grande passione di Google per i dati traspare in modo evidente dall'ampia gamma di parametri forniti: dalla spesa annuale alle visualizzazioni degli annunci, dal CPC ai dati demografici relativi alle impressioni, e molti altri ancora. Tutte queste informazioni contribuiscono a monitorare l'efficacia delle tue campagne pubblicitarie.

 

In questo articolo tratteremo l'importanza dei rapporti di Google Ads, analizzando inoltre la gamma di metriche disponibili e i loro vantaggi concreti.

 

 

Indice

 

Cosa sono i rapporti di Google Ads

Il ruolo dei rapporti

Tipologie di rapporti

Metriche e grafici da utilizzare

Come leggere un rapporto di Google Ads

Reportistica di Google Ads: buone prassi

Considerazioni finali

 


Cosa sono i rapporti di Google Ads

 

In sintesi, i rapporti di Google Ads sono metriche sul rendimento che misurano il successo delle tue campagne pubblicitarie. I rapporti possono fornirti informazioni di ogni genere: dal numero di utenti che hanno fatto clic sul tuo annuncio al tipo di persona che ha cliccato, solo per citarne alcune.

Queste metriche ti forniscono quindi delle informazioni approfondite su ciò che sta funzionando bene, e meno bene, nella tua campagna pubblicitaria. Possono anche far emergere eventuali problemi nelle tue campagne: ad esempio se non stai raggiungendo il tipo giusto di persona, se non riesci a ottenere conversioni, o se semplicemente non stai arrivando a un pubblico sufficientemente ampio.

 

Editor rapporti di Google Ads

 

Se vuoi addentrarti maggiormente nell'analisi dei dati, prova a utilizzare l'editor rapporti di Google Ads. L'editor rapporti ti consente di creare tabelle e grafici direttamente all'interno di Google Ads, eliminando l'incombenza di dover scaricare i dati per analizzarli. Utilizzando una semplice interfaccia drag-and-drop, l'editor consente di segmentare i dati da analizzare, oltre che di filtrarli e ordinarli. Tutto ciò contribuisce semplificare e organizzare meglio il processo di analisi delle tue campagne pubblicitarie.

Per utilizzare l'editor rapporti, innanzitutto devi accedere al tuo account Google Ads. Dopodiché clicca sull'icona della reportistica situata nell'angolo in alto a destra dello schermo, prima di selezionare i rapporti. Clicca infine il pulsante col simbolo "+" nell'angolo in alto a sinistra, e seleziona i grafici o le tabelle di tuo interesse.

 

Torna all'inizio della pagina oppure scarica La guida completa al Google Merchant Center

 


Il ruolo dei rapporti

 

I rapporti giocano un ruolo fondamentale al fine di poter comprendere i successi e i fallimenti delle tue campagne pubblicitarie. Forniscono un feedback dettagliato sotto forma di dati, che consentono di misurare l'efficacia di una campagna e di apportare eventuali modifiche in base ai dati disponibili. Forte di un elevato livello di dettaglio, Google offre un'ampia gamma di dati.

 

Un altro modo efficace per sfruttare i dati dei rapporti consiste nell'utilizzare la doppia segmentazione. Ciò significa scegliere metriche come ad esempio l'ora del giorno, la lingua e il tipo di dispositivo impiegato, e valutare congiuntamente i dati; ad esempio, analizzando gli utenti provenienti dai dispositivi mobili che cliccano su un annuncio tra le 13:00 e le 15:00. Grazie alla doppia segmentazione i dati che otterrai dal rapporto saranno più articolati e dettagliati, e potranno spesso offrirti di più in termini di informazioni utili.

 

Torna all'inizio della pagina oppure scarica La guida completa al Google Merchant Center

 


Tipologie di rapporti

 

Nell'ambito di Google Ads è possibile utilizzare molti tipi di rapporti. Ci concentreremo sui principali tipi di categorie di rapporti, ovvero Estensioni, Analytics e Shopping. Di seguito sono riportate le caratteristiche principali di ciascuna categoria.

 

Estensioni

 

I rapporti sulle estensioni forniscono dati relativi a qualsiasi estensione, basata su chiamata o su feed, che potrebbe essere presente nelle tue campagne pubblicitarie.

 

Analytics

 

I rapporti di Analytics offrono una migliore comprensione del rendimento generale dei tuoi annunci, in riferimento a un singolo annuncio, a un gruppo di annunci, a un'intera campagna oppure alle parole chiave. Analytics prende in considerazione metriche come la frequenza di rimbalzo, il tempo medio trascorso sul sito, i nuovi visitatori e molte altre. Qualora non ti occorresse una doppia segmentazione, potrai comunque esaminare con facilità queste metriche nelle colonne della piattaforma.

 

Shopping

 

I rapporti Shopping forniscono statistiche relative ai tuoi annunci di Google Shopping. Includono il rapporto sulla partizione dei prodotti e il rapporto sul rendimento delle campagne Shopping.

 

Torna all'inizio della pagina oppure scarica La guida completa al Google Merchant Center

 


Metriche e grafici da utilizzare

 

Sebbene la maggior parte delle metriche presenti nei rapporti di Google Ads risulti pertinente per alcuni utenti, altre metriche assumono una rilevanza più universale. Questo perché, indipendentemente dalla propria campagna pubblicitaria, tutti ne avranno bisogno in una certa misura. Ecco le 5 metriche e grafici più importanti nei rapporti.

 

Metriche e grafici di Analytics

 

Le metriche e i grafici di Analytics sono ottimi strumenti per comprendere meglio chi visualizza e clicca sui tuoi annunci. Analytics può fornirti informazioni sul tempo di permanenza degli utenti sul tuo sito web, nonché sulla frequenza di rimbalzo e sul numero di pagine visitate. Ciò può permetterti di capire se il visitatore potrebbe effettuare un acquisto futuro e aiutarti inoltre con le attività di remarketing.

 

Volume nel tempo delle campagne

 

Si tratta di un grafico irrinunciabile e di grande utilità. Il volume nel tempo delle campagne ti permette di confrontare tutte le tue campagne in un determinato lasso di tempo. Potrai sfruttarlo per eliminare la tua campagna più debole, oltre che per migliorare la campagna stessa o le parole chiave.

 

Percentuale delle impressioni per dispositivo nel tempo

 

Anche questo è un grafico molto utile, dal momento che ti consente di confrontare il successo delle tue campagne su ogni dispositivo. Se la tua campagna fatica a ottenere buoni risultati su una piattaforma in particolare, è probabile che debba essere ottimizzata per tale piattaforma. A questo proposito, ricorda che le descrizioni su smartphone e tablet sono più brevi e che ciò può fare la differenza tra il successo e il fallimento.

 

Grafici su costi e rendimenti su base geografica

 

Queste rappresentazioni grafiche ti aiutano a comprendere meglio il rendimento delle tue campagne in diverse aree geografiche. Sono ideali da utilizzare in combinazione con impressioni, clic e altre metriche di Analytics, come la frequenza di rimbalzo.

 
pasted image 0-3Fonte: PPCHero.com

 

Volume di ricerca delle parole chiave nel tempo

 

Con questo grafico puoi visualizzare le parole chiave più cercate da cui derivano clic sui tuoi annunci, riferite a uno specifico lasso di tempo. Ciò ti aiuta a capire quali sono le parole chiave con il rendimento migliore, e quelle che invece comportano una perdita di denaro.

 

Torna all'inizio della pagina oppure scarica La guida completa al Google Merchant Center

 


Come leggere un rapporto di Google Ads

 

L'interpretazione di un rapporto di Google Ads può essere difficile all'inizio. La quantità di dati da esaminare è notevole, e non tutti potrebbero essere rilevanti per la tua attività. Ecco una semplice strategia per trovare la metrica che desideri:

 

  1.   La prima mossa da compiere è stabilire ciò che desideri sapere. Google raccoglie una mole significativa di dati, perciò al loro interno ci sarà quasi sempre il campo di tuo interesse.
  2. Devi poi scegliere se desideri consultare i dati a livello di campagna, per un singolo gruppo di annunci o per una specifica parola chiave. Le campagne vengono elencate prima di intraprendere qualsiasi azione. Se sei interessato ai gruppi di annunci, ti basterà cliccare su una campagna. Per trovare una parola chiave, clicca sul gruppo di annunci.
  3. Se desideri visualizzare i dati per una determinata ora del giorno, relativi a una parola chiave, a un gruppo di annunci o a una campagna, seleziona il menu delle fasce giornaliere sul lato sinistro. Qui potrai anche utilizzare dei grafici per visualizzare meglio i dati; il comando per abilitarli si trova nella parte superiore della pagina.

 

how-to-read-google-ads-report

 

Torna all'inizio della pagina oppure scarica La guida completa al Google Merchant Center

 


Reportistica di Google Ads: buone prassi

 

Quando ti affidi ai rapporti di Google Ads, è fondamentale utilizzare le metriche nel modo giusto. Di seguito sono riportate alcune buone prassi per orientarti nell'utilizzo dei rapporti.

 

Stabilisci un obiettivo chiaro

 

Quando usi i rapporti, dovresti sempre avere un obiettivo chiaro in mente: ad esempio misurare i risultati, sperimentare soluzioni per migliorare un annuncio, oppure trovare un modo più preciso ed efficiente per raggiungere un determinato profilo target a livello demografico o geografico.

Una volta stabilito il tuo obiettivo, potrai comprendere meglio i dati mostrati dalle metriche e capire cosa puoi cambiare per migliorare il tuo successo pubblicitario.

 

Contestualizza la tua analisi

 

Il contesto è fondamentale, poiché offre una prospettiva più ampia sul rendimento dei tuoi annunci. Ad esempio, se pubblichi un annuncio di occhiali da sole tutto l'anno, in generale il rendimento sarà migliore in estate piuttosto che in inverno. Il contesto ti aiuterà a evitare sprechi di denaro per pubblicizzare prodotti, parole chiave e altri contenuti non opportuni. Ti permetterà inoltre di individuare con maggiore facilità le parole chiave e gli annunci caratterizzati da uno scarso rendimento.

Cerca infine di evitare i giudizi affrettati: se una campagna è nuova, potrebbe volerci un po' di tempo prima di iniziare a ottenere dei dati sufficienti per formulare un giudizio sulla sua efficacia.

 

Concentra la tua analisi laddove conta davvero

 

Utilizza i filtri per evidenziare le metriche più importanti per le tue campagne. Così facendo, potrai accorgerti più facilmente di eventuali problemi e successi. Un'ulteriore segmentazione dei dati può anche semplificare l'individuazione di problemi a tutti i livelli di una campagna.

L'uso di tabelle e grafici ti aiuterà inoltre ad avere una migliore visione d'insieme delle tue metriche. La rappresentazione visiva dei dati permette di individuare più facilmente le tendenze, soprattutto quando occorre tenere in considerazione una notevole quantità di informazioni.

 

Personalizza i tuoi rapporti

 

Grazie alla personalizzazione dei rapporti, potrai concentrare l'attenzione sugli aspetti più cruciali per la tua attività. Puoi salvare le metriche più importanti, in modo da renderle facilmente accessibili per le successive analisi periodiche. Hai anche la possibilità di aggiungere delle colonne personalizzate, per focalizzarti soprattutto sulle metriche maggiormente responsabili del rendimento dei tuoi annunci.

 

Torna all'inizio della pagina oppure scarica La guida completa al Google Merchant Center

 


Considerazioni finali

 

I “rapporti” di Google Ads forniscono informazioni approfondite riguardo ai successi e ai fallimenti di una campagna pubblicitaria. Sebbene comprendere quali dati siano rilevanti per te possa rappresentare una sfida, vale la pena di dedicare del tempo a questa fondamentale valutazione.

 

L'utilizzo delle metriche dei rapporti di Google Ads può rivelarsi utile tanto per le campagne esistenti quanto per quelle future. Sia che tu voglia misurare i risultati, trovare la soluzione migliore per cambiare la tua strategia, o semplicemente cercare di capire meglio come coinvolgere un determinato tipo di pubblico, i rapporti di Google Ads ti forniscono tutti i dati necessari per apportare dei cambiamenti che possono incidere significativamente sul risultato delle tue campagne pubblicitarie.

 

Torna all'inizio della pagina


New Call-to-action

Scritto da Matteo Bacigalupi

Matteo è un esperto Search Engine Marketer specializzato in ottimizzazione di Feed e di gestione campagne su Google Ads. Al momento occupa la posizione di Country Manager per il territorio Italiano a DataFeedWatch. Nelle sue precedenti esperienze si è occupato di gestire account “Google Ads” come strategist per un progetto di Google, ha lavorato come giornalista/editore nel periodico ElMundo.es e ha collaborato con alcune radio e riviste. Adora viaggiare solo e ama le Fender e le Les Paul.

Commenti

Fatto con   da  DataFeedWatch

Scrivi per noi