Come creare annunci di testo Google per attirare l'attenzione (e 11 esempi da non perdere)

google-text-ads-1

 

Dato che gli annunci pubblicitari occupano sempre più spazio nelle pagine dei risultati di ricerca di Google, oggi è più importante che mai distinguersi dalla massa. 

Spesso, però, questo risulta più facile a dirsi che a farsi. Attualmente vi sono ben 1,2 milioni di inserzionisti in competizione tra loro per il posizionamento su Google. 

E alla luce del predominio di Google anche su dispositivi mobili e tablet, questa tendenza è destinata a crescere.

 

Nonostante la concorrenza sia sempre più serrata, gli annunci di testo rimangono uno dei modi più efficaci per raggiungere gli utenti online e farsi notare. 

Offrono soluzioni dirette alle query di ricerca e rappresentano oltre il 45% della quota mensile delle percentuali di clic. La domanda quindi è: come si creano degli annunci di testo essenziali, efficaci e creativi per Google?

 

I migliori annunci Google: funzionalità e dati

 

I migliori annunci di testo di Google avranno idealmente un rendimento elevato. Ciò significa che otterranno molte impression, da cui deriveranno clic e conversioni. 

Ma quali sono i fattori responsabili del miglior rendimento di un annuncio rispetto a un altro?

Gli annunci possono avere un buon rendimento per una serie di motivi. Il primo è la pertinenza: se un annuncio è pertinente per un termine di ricerca, è più probabile che le persone facciano clic sull'URL. 

Se poi gli utenti rimarranno sulla pagina di destinazione, la frequenza di rimbalzo sarà inferiore; ciò è dovuto al fatto che sia l'annuncio che la pagina linkata sono pertinenti alla query di ricerca. 

Se l'inserzione e il relativo URL sono ben allineati, l'annuncio avrà maggiori probabilità di ottenere un punteggio di qualità più elevato.


Leggi Anche: 


Di conseguenza verrà mostrato più in alto rispetto agli annunci pubblicitari della concorrenza, poiché viene considerato una buona risorsa da Google. Tutto ciò contribuisce inoltre al successo continuativo nel tempo dell'annuncio, grazie ai precedenti positivi che contribuiscono al posizionamento futuro delle inserzioni del brand. 

Ecco perché le buone pratiche relative agli annunci sono fondamentali.

Ma cos'è, innanzitutto, che rende un annuncio rilevante per una ricerca?

È presto detto: le parole chiave e i contenuti. 

Le parole chiave sono alla base dell'abbinamento tra un annuncio e un termine di ricerca. 

Le parole chiave utilizzate e la loro ubicazione all'interno del testo determinano la posizione in cui l'annuncio viene visualizzato sulla pagina e per quali termini viene mostrato: perciò dovrai scegliere ogni parola in modo oculato.

È bene inoltre ricordare che, quando redigi il testo di un annuncio, non ti rivolgi solo a Google ma anche ai potenziali acquirenti. 

Di conseguenza dovresti evitare di cadere nella tentazione di inserire nel testo il maggior numero possibile di parole chiave, e questo per due motivi precisi. 

Innanzitutto, Google rileverà una presenza eccessiva di parole chiave e assegnerà un voto negativo alla qualità dell'annuncio. Il secondo motivo è che il testo risulterà difficile da leggere e, di conseguenza, scoraggerà i potenziali acquirenti: la leggibilità di un annuncio riveste perciò un'importanza cruciale.

Nel testo dovrebbero essere inclusi contenuti come:

  • Descrizione chiara di ciò che offri
  • Riferimento al prodotto/servizio
  • Invito all'azione efficace e persuasivo
  • Parole chiave!

Termini come "tu", "tuo" e relative varianti determinano in genere un buon rendimento, poiché rendono più gradevole e coinvolgente un annuncio. 

Al tempo stesso anche "gratis" offre ottimi risultati, dal momento che i potenziali acquirenti sono sempre attratti da offerte, sconti e omaggi. 

Per quanto riguarda gli inviti all'azione, la parola "ottieni" si è rivelata la più utile.

Gli esperti di WordStream hanno anche osservato che, sorprendentemente, nel 48% dei migliori annunci si fa ricorso ai punti esclamativi: implicando un senso di urgenza, le inserzioni tendono ad avere più successo. 

Dal canto loro, le virgole vengono spesso utilizzate per separare le diverse sezioni degli annunci e dare risalto a ognuna di esse.

Dall'indagine emerge invece che l'uso dei numeri non ha ripercussioni significative sul successo dell'annuncio. 

Da ciò si evince che gli sconti, pur essendo una valida risorsa, non debbano necessariamente riportare delle percentuali per risultare efficaci.

Infine, gli autori della ricerca sostengono che sia meglio scrivere annunci il cui livello di lettura corrisponda all'incirca alla prima superiore.

In questo modo il maggior numero possibile di clienti riuscirà a comprendere i testi e sarà persuaso a iniziare il proprio percorso di acquisto.

 


Come assicurarsi la conversione in vendite degli annunci Google

 

Supponiamo che tu abbia creato il tuo annuncio Google. A questo punto, come fare in modo che generi delle conversioni?

Il primo passo da compiere affinché l'annuncio converta con successo consiste nella misurazione dei dati. 

Per farlo è possibile ricorrere ai KPI (indicatori chiave delle prestazioni), esaminando statistiche come ad esempio le impressioni e il CTR. Un numero elevato di impressioni è sempre positivo, in quanto significa che l'annuncio gode di un'ampia visibilità. 

Tuttavia la percentuale di clic è ancora più importante, poiché mostra quante persone visitano effettivamente la pagina linkata dopo aver visualizzato l'annuncio. 

Molte impressioni, associate però a una bassa percentuale di clic, possono indicare che l'annuncio e la pagina non siano pertinenti nei confronti di un termine di ricerca.

Per garantire la pertinenza del tuo annuncio dovresti utilizzare sia parole chiave positive che parole chiave a corrispondenza inversa. 

La scelta delle keyword positive appropriate garantirà che gli annunci vengano mostrati alle persone giuste che effettuano le ricerche. 

Tuttavia, anche le parole chiave a corrispondenza inversa possono giocare un ruolo altrettanto fondamentale: ciò è dovuto al fatto che riescono a escludere le ricerche che, pur includendo le tue parole chiave, utilizzano delle frasi non pertinenti. 

Ad esempio, se nel tuo negozio online vendi "scarpe da ginnastica blu", probabilmente non vuoi che il tuo annuncio venga mostrato agli utenti che cercano invece "scarpe da ginnastica blu usate". Le parole chiave a corrispondenza inversa ti consentono di escludere degli specifici termini di ricerca non pertinenti.

A questo punto, se pur raggiungendo il target giusto gli utenti non cliccano sui tuoi annunci, allora il problema potrebbe risiedere nei testi. 

Un testo ben scritto è fondamentale affinché l'annuncio abbia successo: deve essere persuasivo, pertinente e in grado di dare il maggior risalto possibile alle qualità esclusive del tuo marchio. 

Nell'annuncio dovrebbero essere presenti anche un invito all'azione e tutte le estensioni che si ritengono opportune. 

Dopo aver creato il testo pubblicitario ottimale, dovrai assicurarti che tutte le pagine di destinazione dell'annuncio e delle estensioni risultino pertinenti per la ricerca. 

In caso contrario le pagine avranno un'alta frequenza di rimbalzo, le vendite saranno scarse e il punteggio di qualità diminuirà. 

È importante sottolineare che la pagina di destinazione dovrebbe essere semplice da navigare e presentare una buona velocità di caricamento. 

Se così non fosse, i potenziali acquirenti potrebbero abbandonare subito una pagina che comunque era pertinente per le proprie ricerche.

Se desideri massimizzare il tasso di conversione degli annunci, l'ideale sarebbe eseguire un test A/B attraverso la creazione di annunci leggermente diversi tra loro, di cui confrontare i rendimenti. 

Puoi anche ottimizzare ulteriormente gli annunci e le parole chiave introducendo nella tua strategia PPC degli annunci di testo basati sui feed

Così facendo potrai automatizzare la creazione di campagne di ricerca per l'intero catalogo, rendendo ogni annuncio unico e su misura per ciascun prodotto.

 


Creare annunci della rete di ricerca di Google che attirano l'attenzione

 

La messa a punto di un annuncio Google in grado di catturare l'attenzione può rivelarsi più complicato di quel che sembra. 

Un testo convincente, la comprensione dei tuoi clienti e la capacità di dare risalto alle caratteristiche uniche del tuo marchio sono aspetti imprescindibili.

Come implementare quindi le buone prassi relative agli annunci della rete di ricerca nelle tue inserzioni su Google?

Contenuti

Per attirare l'attenzione di qualcuno, devi innanzitutto comparire nel suo campo visivo. Di conseguenza è importante utilizzare le parole chiave più adeguate all'interno dei tuoi contenuti, affinché gli annunci compaiano per le ricerche pertinenti. 

Dovresti inoltre assicurarti che i testi siano scritti in modo impeccabile, e che includano il nome del prodotto ed eventuali informazioni importanti come il colore o le dimensioni. 

Infine, dal momento che la maggior parte delle persone tende a scorrere rapidamente le pagine web, il messaggio trasmesso dal testo deve essere breve e incisivo.

 

Identità di marca

 

Cerca sempre di dare risalto alla tua identità di marca nell'annuncio. Sottolinea ciò che rende unico il tuo brand, il prodotto o il servizio che offri, sfruttando al contempo altri fattori come il punteggio basato sulle recensioni (descritto nel dettaglio in un successivo paragrafo) per evidenziare l'affidabilità e la serietà della tua azienda.

Comprendere la clientela: scegliere i prodotti giusti da pubblicizzare

Un altro aspetto fondamentale per fare in modo che gli annunci godano di una buona visibilità è la conoscenza dei tuoi clienti: devi capire infatti cosa cercheranno. 

È quindi consigliabile condurre delle ricerche approfondite sulle parole chiave e sui modelli di acquisto in diversi periodi temporali; dovresti anche determinare quali sono i prodotti più venduti a livello generale. 

Tutto ciò è fondamentale per fare sì che i tuoi annunci mostrino i prodotti giusti, in modo che non passino inosservati agli occhi dei potenziali acquirenti. 

Il prodotto pubblicizzato è importante tanto quanto l'annuncio stesso.

 

Estensioni degli annunci

 

Le estensioni sono ulteriori suggerimenti mostrati nella parte inferiore di un annuncio. 

Ad esempio possono indirizzare ad altre sezioni del sito dell'inserzionista, linkare un particolare prodotto oppure ancora fornire informazioni specifiche.

In ogni caso, per sfruttare al meglio le estensioni degli annunci, queste devono essere comunque pertinenti alla query di ricerca originaria. Ecco alcuni esempi di utili estensioni degli annunci, in grado di attirare l'attenzione:

  • Ubicazione del negozio
  • Collegamenti ad altre sezioni pertinenti del sito web
  • Estensione di prezzo che consente ai clienti di scoprire i prodotti nell'annuncio
  • Link all'assistenza clienti
  • Estensione per app, il cui obiettivo è convincere i clienti a scaricare un'applicazione

 

Utilizzo di sconti

 

Gli sconti sono un'ottima strategia per attirare l'attenzione dei potenziali clienti. Mostrare i prodotti in offerta nei tuoi annunci ne migliorerà la visibilità rispetto alle inserzioni della concorrenza.

Dovrai solamente accertarti che rimandino a un prodotto correlato alla query di ricerca originaria.

 

Valutazioni positive (recensioni)

 

Le valutazioni e le recensioni sono due aspetti a cui i consumatori di oggi prestano sempre attenzione. Quando si acquista online, non è certo possibile guardare il venditore negli occhi per determinare se sia affidabile o meno.

In tal senso le valutazioni aiutano a colmare il divario di fiducia tra cliente e venditore, perciò è importante pubblicizzare dei prodotti con molte recensioni positive.

E se dovessi ricevere una recensione negativa, rispondi all'utente e risolvi tempestivamente il problema. Una buona assistenza clienti è sempre considerata in modo positivo dai consumatori e sottolinea la reputazione e l'affidabilità dell'azienda.

 

Invito all'azione

 

È importante che nell'annuncio sia presente un invito all'azione (CTA), che con uno slogan persuasivo esorti il cliente a inoltrarsi nel processo di acquisto.

Ricorda di adattare l'invito all'azione al tuo annuncio affinché il testo risulti coerente, optando per una formulazione breve, incisiva e persuasiva.

 

Confronto

 

Dopo aver incluso tutti gli elementi di cui sopra nel tuo nuovo annuncio della rete di ricerca, creane un altro.

E poi un altro ancora. Formulando più annunci, potrai confrontarli e giudicarne il rendimento: in questo modo misurerai l'efficacia delle diverse varianti e arriverai a individuare l'annuncio migliore di tutti.

 


Esempi di Google Ads da non perdere

 

Ecco alcuni esempi di eccellenti annunci di testo Google a cui vale la pena di dare un'occhiata e trarre ispirazione. I seguenti esempi hanno catturato la nostra attenzione, dal momento che fanno uso delle migliori tecniche di pubblicità testuale. 

 

Upwork

 

Upwork utilizza molto bene le estensioni, fornendo collegamenti a diverse sezioni del proprio sito web per aiutare sia i freelance che le aziende ad avere una migliore comprensione del brand.

Sia nell'annuncio principale che nelle estensioni, Upwork fa ricorso a diversi inviti all'azione che mantengono un livello elevato di pertinenza reciproca. Upwork utilizza anche la parola "get" (ottieni), è la più efficace per gli inviti all'azione.

 

upwork-effective-text-ads

 

Beds.co.uk

 

Anche Beds.co.uk fa un ottimo uso delle estensioni, offrendo sconti su diversi tipi di prodotti come mobili e accessori, a cui si può accedere tramite link diretti.

Le estensioni sono inoltre collegate al titolo principale dell'annuncio, incentrato su questo tipo di offerte. La focalizzazione sulle offerte caratterizza anche la descrizione, che informa sulla consegna gratuita e sottolinea la semplicità del processo di acquisto.

 

beds-effective-text-ads

 

Argos

 

In precedenza abbiamo accennato al concetto di fiducia, e le campagne pubblicitarie di Argos si basano proprio su questo aspetto.

L'annuncio sottolinea la comodità di acquistare dal negozio e pone l'accento sul pieno controllo da parte del cliente, utilizzando l'espressione "it's up to you" (sei tu a decidere). Argos utilizza inoltre in modo efficace la parola "free" (gratis) per descrivere i propri servizi aggiuntivi.

 

argos-effective-text-ads

 

JC Penney

 

JC Penney utilizza le estensioni degli annunci per dare maggior risalto alle proprie offerte. Le estensioni permettono ai potenziali clienti di visitare direttamente le pagine dei prodotti scontati, per i quali è maggiore la propensione all'acquisto.

L'azienda si è inoltre premurata di elencare nell'annuncio tutte le categorie di prodotti del suo catalogo.

 

jcpenney-effective-text-ads

 

Easons

 

Nel suo annuncio Easons utilizza gli sconti per attirare i potenziali clienti, in abbinamento all'efficace termine "your" (i tuoi) per dare un tono più cordiale al testo.

Easons utilizza inoltre le estensioni per dare risalto al suo punteggio di qualità di 4,4, basato su un elevato numero di recensioni positive: ciò migliora la percezione di affidabilità da parte dei clienti e incoraggia quindi gli acquisti.

 

eason-effective-text-ads

 

Un interessante elemento aggiuntivo presente nell'annuncio di Easons (immagine in basso) è l'enfasi che viene data alle scorte limitate in magazzino.

Questa informazione crea un senso di urgenza, che sprona l'utente ad acquistare un prodotto prima che si esaurisca, ma al contempo suscita anche l'impressione che l'articolo sia molto richiesto e quindi di buona qualità.

easos1-text-ads-tricks

 

Ma questo non è l'unico modo in cui è possibile porre l'accento sulla popolarità di un prodotto. Nel terzo esempio di annuncio, si attira l'attenzione degli acquirenti sul numero di copie già vendute:

 

easons-text-ads-popularity

 

Booking.com

 

Booking utilizza al meglio le estensioni nei propri annunci, offrendo all'utente la possibilità di confrontare direttamente le offerte o di scoprire le diverse tipologie di alloggio disponibili.

L'azienda utilizza in modo efficace diversi inviti all'azione, come "search now" (cerca ora) e "book now" (prenota ora).

booking-effective-text-ads

 

Shopify

 

Anche Shopify fa un buon uso delle estensioni, evidenziando le strutture tariffarie e le offerte per persuadere l'utente a utilizzare i suoi servizi per l'e-commerce. 

In aggiunta, Shopify fa riferimento alla sicurezza e a una prova gratuita: entrambi gli aspetti risultano convincenti per i venditori, poiché indicano che la loro attività sarà sicura e più redditizia. 


Leggi Anche: 


Shopify utilizza diversi inviti all'azione in tutto l'annuncio e pone enfasi sulle caratteristiche uniche del proprio servizio, ricorrendo a termini personali come "you" (tu).

 

shopify-effective-text-ads

 

Takeaway.com

 

Anche Takeaway.com (che in alcuni Paesi ha denominazioni specifiche, come Pyszne.pl in Polonia) ricorre a numerosi inviti all'azione nel proprio annuncio e nelle relative estensioni.

L'obiettivo è sottolineare tutti i vantaggi dell'utilizzo del sito attraverso le estensioni, come il monitoraggio degli ordini e i pagamenti sicuri.

Oltre a queste rassicurazioni, l'azienda utilizza le estensioni per fornire un collegamento al suo Loyalty Shop che offre sconti. Nell'annuncio sono presenti sia le parole "you" (te) che "your" (il tuo), che conferiscono all'annuncio un tono diretto.

Questi termini sono inoltre ai vertici della classifica delle parole più utilizzate nelle migliori pubblicità (rispettivamente, al 1° e 10° posto), secondo i risultati dello studio sugli annunci di testo di WordStream.

 

takeaway-effective-text-ads

 

Monster

 

Monster utilizza le estensioni per dare risalto alle tipologie di impiego e alle offerte di lavoro in una specifica area geografica.

Nel suo annuncio mette in evidenza tutti i servizi unici del brand, utilizzando una vasta gamma di inviti all'azione formulati in modo piacevole.

Promuove inoltre un senso di esclusività, grazie all'espressione "be the first to see" (sii il primo a vedere).

 

monster-effective-text-ads

 


Considerazioni finali

 

Gli annunci di testo rimangono uno dei modi più efficaci per fare pubblicità su Google. Possono fornire ai clienti grandi quantità di informazioni e, se sono efficacemente impostati, risultano anche convenienti dal punto di vista economico.

Gli annunci di testo offrono numerosi vantaggi: dalla semplicità di realizzazione all'elevata versatilità e facilità di gestione per qualsiasi prodotto.

Se desideri ottimizzare ulteriormente i tuoi annunci di testo e assicurarti che siano unici e si distinguano dalla massa, prendi in considerazione l'utilizzo di una soluzione automatizzata per gli annunci di ricerca.

Gli annunci di testo generati in base ai feed dei prodotti consentono ai venditori di creare e aggiornare automaticamente gli annunci di testo e le parole chiave per ogni prodotto del loro catalogo: potrai così ottenere i migliori risultati possibili dalle tue campagne di ricerca in chiave e-commerce.


New Call-to-action

Fatto con   da  DataFeedWatch

Scrivi per noi