<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://q.quora.com/_/ad/8fb78ae898f448e9b008c905098c9da9/pixel?tag=ViewContent&amp;noscript=1">

L’importanza degli e-commerce per l'industria digitale

L'industria dell'elettronica di consumo è uno dei settori in rapida ascesa, nonché tra i più innovativi. I principali player dell’elettronica di ultima generazione lanciano costantemente nuovi gadget e dispositivi, migliorando con ogni release l’usabilità e sviluppando nuove strategie per intrattenere e rendere l’esperienza di utilizzo più semplice.

Con 23 miliardi di sterline spesi per l'elettronica di consumo nel 2020, l'industria elettronica svolge un ruolo di primo piano nel settore dell'e-commerce, con ben il 43% di questi acquisti effettuati online. In questo articolo andiamo ad approfondire meglio il ruolo dell’elettronica nel settore e-commerce e capire come i rivenditori possono approfittarne

 

electronics

 

Panoramica

 

Il 2020 è stato un anno a dir poco turbolento per molti settori. Tuttavia, il settore dell’e-commerce ha visto una crescita del 129% su base annua (fonte: Forbes), con i prodotti di elettronica a farla da padroni, anche prima che la pandemia contribuisse a cambiare le abitudini di acquisto della gente.

 

Per tutto il 2020, i consumatori si sono affidati al commercio online principalmente a causa della chiusura dei negozi. Si sta inoltre manifestando un nuovo fenomeno tra i consumatori, i quali sono sempre meno propensi a fare acquisti di persona, sia perché non conoscono le garanzie che ricevono da un determinato negozio e poi evitare inutili interazioni con altre persone. Come è facile intuire, questo è un momento storico ideale per capitalizzare la vendita di elettronica online.

 

Le vendite sui dispositivi mobili continuano a crescere, tuttavia sembrerebbe che si continua a preferire il desktop per gli acquisti più consistenti. Un trend che abbiamo visto anche nel 2019:

 

 

desktop_dominating_value

 


Vendere elettronica di consumo online: Cosa considerare


Ci sono diversi fattori da tenere in considerazione quando si decide di partire con un e-commerce di elettronica. Prima di tutto, è necessario capire quali prodotti elettronici vendere, intraprendere ricerche sui consumatori, comprendere la concorrenza ed elaborare una struttura dei prezzi che rifletta adeguatamente i prodotti e la tua attività. Dovrai anche considerare:

  • Dropshipping vs. Vendita all'ingrosso: hai intenzione di acquistare articoli all'ingrosso e rivendere o preferisci una soluzione diversa? Il dropshipping è spesso considerato un modello di business più sicuro e che richiede meno investimenti iniziali. Tuttavia, i lunghi tempi di consegna sono notoriamente uno dei grossi problemi del dropshipping, quando di contro i consumatori digitali si aspettano che i prodotti siano consegnati rapidamente.
  • Logistica: come gestirai e spedirai i prodotti? L'elettronica va trattata con cura e richiede un servizio di consegna superiore rispetto ad altri settori. Dovrai anche capire come gestire i resi.
  • Marketing: come arrivi al tuo cliente ideale? Di questo ne parleremo più avanti.

 

Che prodotti vendere online?

 

L'elettronica di consumo è un settore diversificato, che offre diversi prodotti da poter vendere. Alcuni esempi:

 

Smartphone e Gadget: indubbiamente uno dei settori dell'elettronica in più rapida crescita è quello degli smartphone, tablet e gadget vari. Le cifre ci dicono che nel 2019 si sono venduti 4,43 milioni di smartphone. Tuttavia, c'è sempre un elemento di rischio. Bisogna essere bravi a capire quali sono gli articoli giusti da proporre ed evitare di puntare tutto su tendenze passeggere o che non vedono mai la luce - ricordi i Google Glass?

 

Computer:  un settore i cui prodotti sono parte della vita di tutti i giorni. Il 74% delle persone negli Stati Uniti possiede un computer (fonte: Statista). Tuttavia, è importante tenere presente che oggi un computer è possibile comprarlo anche al supermercato, la competizione è altissima. Per avere successo, è necessaria una strategia forte per distinguersi dalla concorrenza.

 

Domotica: un settore nuovo e sempre più popolare; sicuramente una tendenza per il 2020. La tecnologia smart home è stata progettata per contribuire a rendere la vita delle persone più facile e sicura. I prodotti di tendenza sono il campanello Ring, Amazon Alexa e Google Nest. Si tratta di un settore destinato e crescere.

 

Console e Gaming: Per via del Covid, Newzoo ha rivisto le sue previsioni annuali sull'industria dei giochi, con una spesa di 174,9 miliardi di dollari nel 2020. Il gioco d'azzardo ha volumi importanti e sta crescendo rapidamente. Se si conosce un po’ l’industria del gaming e si sa intercettare ciò che questo consumatori desiderano, con le console è possibile fare buoni affari. Ad esempio, la PS5 (PlayStation) era talmente richiesta nel Regno Unito che molte persone non sono riuscite ad averne una prima di Natale.

 

Ricambi elettronici: Negli ultimi anni c’è stata una interessante espansione per il commercio e la vendita di parti di ricambio per computer, componenti per cellulari e altro ancora. Si tratta di un mercato principalmente B2B. Questo offre l'opportunità di costruire buone relazioni con altre aziende che cercano un fornitore affidabile.

 

Ritagliarsi una nicchia e decidere in quale settore operare è sicuramente la prima cosa da considerare. Ci sono vantaggi per tutti. Per fare la scelta migliore dovresti considerare quali sono i costi di partenza (e se rientra nel tuo budget), quanto bene conosci il mercato in cui andrai a operare e come raggiungerai il target di riferimento nella tua nicchia.

 

Quali sono i Pro e i Contro della vendita di elettronica online

 

I pro della vendita di elettronica online

  • Lancio di prodotti sempre nuovi - con le aziende di elettronica che si sforzano a creare il meglio, è davvero impossibile rimanere a corto di articoli nuovi da vendere.
  • Elevata domanda - Il livello di interesse per l’elettronica di consumo è ora molto alto, con i consumatori dei Paesi occidentali che considerano i dispositivi elettronici elementi essenziali. In un sondaggio del 2020, il 61% degli intervistati ha dichiarato di non poter vivere senza il proprio smartphone, fonte: Statista
  • Alto livello di complessità tecnica - questo fattore offre ulteriori opportunità, che vanno oltre alla semplice vendita di un dispositivo. I consumatori sono più propensi a cercare supporto, consigli e altri gadget correlati.

 

I contro la vendita di elettronica online

  • Settore estremamente competitivo - con qualsiasi prodotto ad alta domanda, arriva molta concorrenza. Non è un segreto che i gadget elettronici sono - e continueranno ad essere - molto richiesti. Sempre più rivenditori cercheranno di intercettare parte degli affari.
  • Logistica e spedizione - l'elettronica richiede un imballaggio di qualità superiore, una gestione logistica più attenta e spesso costi di spedizione più alti. Tutti fattori che possono incidere negativamente sul margine, che possono aggravarsi ulteriormente per via dei resi danneggiati e dei rimborsi.

 

I margini di profitto sono solitamente bassi - secondo Investopedia il margine di profitto medio per il mercato dell'elettronica nel 2020 è stato del 5,7%.

 


Consigli di marketing per chi vuole vendere elettronica online

 

Se hai deciso che vendere di prodotti elettronici di consumo è il business su cui lavorare, devi pensare a come promuovere il tuo business. Ecco alcuni consigli per iniziare:

 

Essere consapevoli del marchio e del design

 

All'inizio, i rivenditori con poca o nessuna esperienza avranno difficoltà a farsi conoscere. Purtroppo, il settore dell’elettronica di consumo è piena di truffatori. Ecco perché è importante creare un proprio marchio. Man mano che si cresce e si acquisisce maggiore esperienza, i clienti riconosceranno il tuo marchio e lo assoceranno ad affidabilità e sicurezza. È anche importante assicurarsi che il tuo marchio rispecchi ciò che vendi. Come abbiamo visto, la concorrenza nel settore è spietata, per questo è fondamentale far sì che il proprio shop online abbia una buona reputazione.

 

Se stai creando il tuo sito web ricordati di costruire un rapporto di fiducia col cliente, includendo dei testimonial, il tuo rating da venditore e sottolineando la sicurezza del processo di pagamento. Per essere competitivi è fondamentale avere installato sul proprio e-commerce un certificato di sicurezza SSL.

 

Se invece vendi su una piattaforma come Amazon o eBay, assicurati di utilizzare il tuo marchio, dove possibile. Pubblica i testimonial, i vantaggi del tuo negozio e così via, al fine di poter costruire un rapporto di fiducia con i tuoi potenziali clienti.

 

Presenza sui Social Media

 

Avere una presenza sui social media aiuta a costruire la fiducia con i clienti. Oltre a darti l'opportunità di mostrare i prodotti e incoraggiare gli utenti a fare acquisti, l’attività social può contribuire ad aumentare il valore del carrello e la lifetime value dei clienti.

 

Concentrati a capire in che modo utilizzare una piattaforma per visualizzare i tuoi prodotti e le loro caratteristiche. In breve, Instagram è una piattaforma che utilizza prevalentemente immagini, molto efficace per i prodotti dall’impatto visivo. YouTube è il secondo motore di ricerca più grande del mondo, ed è perfetto per caricare i video dei propri articoli. Facebook è ottimo per l'interazione con i clienti, un aspetto importante soprattutto per i prodotti di alto valore, che richiedono tempi di considerazione più lunghi. Ci sono molte altre piattaforme con caratteristiche meravigliose. Quando scegli su quale piattaforma concentrarti, cerca di immaginarti su quale social il tuo pubblico passa più tempo.

 

Vuoi un esempio di un'azienda che usa molto bene i social? Vai a vedere cosa fanno quelli di GoPro. Utilizzano i loro account social con saggezza e mostrano le caratteristiche dei loro prodotti in un modo visivo entusiasmante.

 

social_media_presence

 

Comunica con i tuoi clienti

 

Un acquisto di un prodotti di elettronica è spesso preceduto da un periodo di riflessione.

A causa dell'alto valore e della maggiore complessità tecnica, sono poche le persone che aggiungono al carrello e pagano in modo impulsivo. I commercianti dovrebbero tenere a mente tutti gli step di un tipico funnel di vendita: consapevolezza, interesse, decisione, azione. Questo significa che le persone che vogliono acquistare dovranno essere consapevoli del prodotto, dovranno capire come si inserisce nella loro vita, dovranno prendere la decisione (se possono permetterselo, se si adatta alla casa, quanto lo useranno, ecc) e poi decidere dove fare l’acquisto. Tutto ciò che un venditore può fare per aumentare le vendite e intercettare i dubbi del cliente è comunicare. 

 

Gli elementi a cui poter pensare di implementare nella tua strategia di marketing e di vendita possono includere: la chat live, supporto telefonico, e-mail (comprese le newsletter, per incoraggiare i clienti ad acquistare di nuovo) e social media.

 

 

comunicate_with_your_shoppers

 

 

I consumatori spesso usano i social media per entrare rapidamente in contatto con un'azienda. Facebook Messenger ha introdotto delle funzioni che permettono di raggiungere  velocemente una azienda e ottenere una risposta molto rapida. Ciò può essere molto efficace per comunicare con i tuoi potenziali clienti prima che effettuino un acquisto. E ricorda, più si è reattivi e più si costruisce la fiducia.

 


Ottimizzare le performance di vendita

 

Quando si fa business con l’elettronica di consumo, è importante distinguersi dalla concorrenza, fornire un'ottima esperienza ai clienti e massimizzare i margini di profitto, ove possibile. Ecco alcune osservazioni utili da considerare:

 

Su quale piattaforma dovresti vendere?

 

Come saprai già, ci sono diverse piattaforme su cui poter vendere, ognuna con i suoi pro e i suoi contro. Eccone le principali:

 

Amazon

Anche se non hai esperienza su Amazon come venditore, conosci la piattaforma da acquirente e i suoi processi, e questo è già un vantaggio. 

 

Vantaggi: Più di 197 milioni di persone in tutto il mondo visitano Amazon. Si tratta di un afflusso significativo di potenziali acquirenti per i tuoi prodotti. Inoltre, c'è la possibilità di utilizzare FBA, che aiuta a semplificare significativamente il processo di logistica e consegna.

 

Svantaggi: C'è una commissione di vendita per ogni acquisto che viene fatto. Questo può intaccare i tuoi margini di profitto, già notoriamente bassi sull’elettronica. Ovviamente, anche su Amazon c’è molta concorrenza, con sempre più utenti che basano la loro decisione di acquisto unicamente in base al prezzo.

 

amazon

Il tuo sito web 

Ci sono una serie di piattaforme e-commerce su cui è possibile creare il proprio negozio online. Se stai cercando un modo semplice e veloce per mettere online un sito, la scelta di un CMS centralizzato può rendere le cose più facili. Piattaforme come Wix e Shopify sono spesso il primo punto di riferimento per molti rivenditori. Usando queste piattaforme, tuttavia, potresti scoprire di non avere molta libertà sul design del sito o sulle funzioni marketing da integrare.

 

Se preferisci avere un sito più personalizzato, valuta l’utilizzo di una piattaforma CMS come WordPress con plugin Woocommerce. Il rovescio della medaglia è che la gestione di un sito del genere richiede più competenze tecniche. Per farlo a regola d’arte potrebbe essere necessario ricorrere all'aiuto di uno sviluppatore web.

 

woocommerce

 

Vantaggi di avere un proprio sito: a differenza di altre piattaforme, non si riducono i margini di profitto per via delle commissioni da pagare su ogni vendita. Avrai anche una maggiore flessibilità di layout e di presentazione dei tuoi articoli.

 

Svantaggi: I costi iniziali potrebbero essere più alti. Imparare a gestire il proprio sito può richiedere tempo.

 

eBay

 

Un altro dei principali player delle vendite online. eBay esiste da 25 anni e offre sia a privati che ad aziende la possibilità di vendere qualsiasi cosa.

 

Vantaggi di eBay: Come Amazon, c'è un alto volume di utenti e una fiducia consolidata nel marchio eBay. Questo rende il marketing un po' più facile e si possono vendere i propri articoli piuttosto velocemente, una volta caricati.

 

Svantaggi: Anche in questo caso, c'è una commissione da pagare, il che significa che il tuo margine di profitto cala. Ma eBay è anche pieno di utenti che vendono prodotti di seconda mano, il che significa che dovrai lavorare sodo per comunicare il valore aggiunto di un prodotto nuovo rispetto a uno (usato) che costa la metà.

 

Come abbiamo visto, ci sono pro e contro per ogni piattaforma. Non c'è giusto o sbagliato, devi scegliere ciò che funziona meglio per te e la tua azienda.

 

Feed prodotti e ottimizzazione delle vendite

 

Quando si vende qualcosa online, un feed ottimizzato è essenziale. Quando parliamo di feed, ci riferiamo fondamentalmente a un inventario di tutti i tuoi articoli; un catalogo dei prodotti con i vari dettagli come disponibilità, modello, colore e altro ancora.

 

Avere un feed ottimizzato significa che non sarà necessario aggiornare manualmente i tuoi annunci pubblicitari in base alle vendite effettuate, così non incorrerai nel rischio di spendere soldi in pubblicità su un prodotto che hai esaurito. Quando un feed è ottimizzato bene, ti aiuta anche a raggiungere clienti più rilevanti e ad aumentare le vendite. 

 

Alcuni rapidi consigli per ottimizzare il tuo feed:

 

  • Utilizza immagini di buona qualità che mostrano bene i prodotti. Se possibile, usa un fotografo professionista per creare immagini uniche che ti aiutino a distinguere il tuo brand dalla concorrenza - soprattutto se stai lavorando in dropshipping.
  • Ottimizza i titoli includendo gli attributi principali e il nome dell'articolo che la gente sta cercando. Assicurati di includere: Marca + Numero di modello + Dimensione + Tipo di prodotto + Tipo di schermo (se esiste) + Colore. Evita di includere nel titolo del testo come “Prodotto Best Seller". Assicurati invece che risponda a ciò che il cliente sta cercando.
  • Ottimizza le descrizioni. Includi intestazioni facili da leggere e spiega le caratteristiche dei prodotti. Dove possibile, usa gli elenchi puntati e struttura la descrizione in modo che sia semplice e scorrevole da leggere.
  • Cerca di includere metodi di pagamento universalmente riconosciuti, questo crea fiducia e rende il processo di pagamento molto più semplice.

 


Conclusioni

 

L'industria elettronica è un settore entusiasmante, con sempre nuovi prodotti da offrire ai propri clienti. È un settore in forte crescita e ogni anno sempre più persone usano internet per fare affari e trovare offerte.

 

Vista l’altissimo livello di concorrenza, è importante rendere il processo di acquisto semplice, affidabile e fornire un servizio clienti di alta qualità. È vero, i margini sono più bassi rispetto ad altri settori, ma i carrelli medi sono più alti ed è possibile fare ottimi guadagni.

New call-to-action

Fatto con   da  DataFeedWatch

Scrivi per noi