7 consigli di ottimizzazione feed su Google Shopping [Livello ESPERTO]

    ESPERTO-ottimizzazione-feed-Google-Shopping

    Con un enorme crescita del 52% anno dopo anno, Google Shopping è diventato uno strumento fondamentale per ogni negozio e-commerce.

    È tempo di assicurarti che tu stia ottimizzando il feed dei tuoi prodotti e ottenendo il massimo dai tuoi dati. Lavorare sul feed è la base di ogni strategia per Google Shopping di successo, se i dati sono errati questo ti causerà dei problemi dove fa più male...nel portafogli.

    Questo articolo è per persone con competenze sull’ottimizzazione feed che cercano consigli avanzati su come portare la propria campagna su Google Shopping al livello successivo.

    Clicca i link per accedere alle sezioni specifiche:

    1. GTIN su Google Shopping: i vantaggi
    2. Ottimizzazione titoli
    3. Ottimizzare l’attributo colore
    4. Revisione prezzi dinamica all’interno dei data feed
    5. Selezionare l’immagine giusta
    6. Espressioni regolari
    7. Promozioni di vendita e commerciali

    BONUS: La guida completa su ottimizzazione data feed

     


    1. GTIN su Google Shopping: i vantaggi

    Il Global Trade Item Number o GTIN è diventato parte fondamentale del processo di ottimizzazione.

    Il GTIN è richiesto se sei un rivenditore di beni e di solito viene fornito dal produttore.

    Tieni a mente che i prodotti per cui sei l’unico venditore, le componenti, i prodotti personalizzati, i pezzi di antiquariato e alcuni prodotti di abbigliamento non necessitano di un GTIN (anche confezioni multiple e cofanetti non richiedono un GTIN se fornisci questi attributi nel feed).

    La vera domanda è quali sono i vantaggi nel fornire il GTIN a Google oltre che soddisfare i requisiti del feed di Google?

    Ecco alcuni motivi per cui il GTIN è importante:

    1. Google usa il GTIN per attingere dal catalogo del venditore e posizionare la tua inserzione in un’asta insieme agli altri rivenditori dello stesso prodotto. L’inserzione tiene conto degli attributi presenti nel catalogo del fornitore e sovrascrive le ottimizzazioni effettuate nel feed.

     

    Ottieni la nostra guida su come raddoppiare le tue vendite su Google Shopping in un’ora

     

    ottimizzazione-feed-dati-google-shopping-annunc-jackpot

     

    Queste inserzioni vengono attivate da ricerche altamente specifiche e mostrano una sola pagina di inserzione prodotto. È come aver vinto il jackpot! Una volta che l’utente clicca sull’inserzione, questa lo porta su una pagina con tutte le varianti di quel prodotto solo per il tuo store online.

     

    ottimizzazione-feed-dati-google-shopping-annunc-jackpot2

     

    I GTIN ti fanno ottenere delle posizioni per ricerche come “Migliore” e “Top”. Questo tipo di ricerche fanno riferimento anche alle recensioni dei clienti per determinare la posizione della tua inserzione.

    Migliori sono le recensioni, maggiori possibilità hai di apparire in prima posizione (nota: Google usa delle società di recensione terze come: Trustpilot, Yotpo, Verified Reviews etc.).

     

    Ritorna all’inizio della pagina oppure Scarica La Guida Definitiva per Ottimizzare il tuo Feed di Prodotti


     

    2. Ottimizzazione dei “titoli”

    Presuppongo che tu sappia già che l’ottimizzazione del titolo dei prodotti sia la chiave per rendere le tue inserzioni rilevanti per le ricerche degli utenti. Il titolo è infatti uno degli attributi più importanti nel feed ed è anche ciò a cui devi dedicare più tempo. Preferisco lasciare i titoli alla fine quando tutti gli altri attributi sono già ottimizzati perché utilizzo questi ultimi per ottimizzare i titoli il più possibile.

    Gli attributi che devi includere dipendono su quale verticale sei.

    Sotto puoi trovare uno schema su come strutturare i tuoi titoli in base alla categoria:

    struttura-tittoli-google-shopping  

    Alcuni concetti chiave per l’ottimizzazione dei titoli consentono di assicurarsi che tutte le parole chiave importanti siano incluse. Utilizza il report sui termini di ricerca per vedere quali termini convertono e usali nei tuoi titoli.

    CONSIGLIO PRO: fai un prova delle parole chiave per capire quali funzionano davvero per il tuo store. Inoltre, devi copiare le informazioni dal sito, in modo che quando gli utenti cliccano sull’inserzione, trovano le stesse informazioni.

    Inserisci le informazioni importanti all’inizio dei titoli, così che se il titolo viene troncato nella pagina dei risultati verranno comunque mostrate le parti più importanti.

    Ritorna all’inizio della pagina oppureScarica La Guida Definitiva per Ottimizzare il tuo Feed di Prodotti


     

    3. Ottimizzare l’attributo “colore”

    In passato si era soliti usare i colori nel feed inserendo valori cercati più frequentementedagli utenti.

    Per esempio, se vendevi un prodotto il cui colore era “Melograno”, potevi cambiarlo con “rosso chiaro” o solo “rosso”.

    Oggigiorno, il prodotto non viene approvato se le informazioni non corrispondono a quelle sulla pagina. Google analizza i dati sulle pagine e abbina l’attributo colore nel feed al valore colore presente nella pagina. Se eri solito usare la tecnica presentata sopra, è tempo di cambiare e inserire i colori giusti.

    Ritorna all’inizio della pagina oppure ottieni la nostra guida completa su ottimizzazione data feed qui.


     

    4. Revisione dinamica dei prezzi all’interno del feed

    Avere prezzi competitivi può avere un ruolo importante per la tua strategia.

    Ci sono delle soluzioni dinamiche per tenere il passo con le fluttuazioni dei prezzi nel mercato. Utilizzando un servizio terzo come “Wisepricer”, puoi sfruttare il tool per revisionare i prezzi giornalmente e comparare i tuoi prezzi con la concorrenza.

    Puoi inserire questi dati nel tuo feed e creare uno strumento di revisione prezzi dinamica per il tuo feed: esporti un file dallo strumento per i prezzi e lo inserisci nel feed, abbinandolo con l’id.

    Successivamente, crei delle etichette personalizzate su quanto pagare per le inserzioni a seconda di quanto sono competitivi i tuoi prezzi.

    Utilizzando una piattaforma di ottimizzazione feed puoi creare delle regole per queste etichette personalizzate, in modo che i prodotti passino da una etichetta all’altra quando i prezzi diventano più o meno competitivi.

    Puoi impostare le etichette in alto, medio e basso sulla base del prezzo del prodotto ogni giorno. Nel tuo account AdWords potrai pagare di più per le inserzioni dei prodotti che hanno un prezzo più basso e pagare di meno per i prodotti che non hanno un prezzo competitivo.

    Anche se tutto questo sembra eccezionale, fai attenzione a come lo utilizzi. In certe verticali potrebbe non essere la strategia giusta. Se un utente compra il tuo prodotto e il giorno dopo vede che il prezzo è sceso, potrebbe pensare di essere stato truffato.

    Ritorna all’inizio della pagina oppureScarica La Guida Definitiva per Ottimizzare il tuo Feed di Prodotti


     

    5. Selezionare l’immagine giusta

    Le immagini dei prodotti sono la prima cosa che gli utenti vedono della tua inserzione, quindi devi assicurarti che abbiano un aspetto eccezionale.

    Ecco alcuni punti chiave per assicurarti che le tue immagini siano ottimizzate:

    • Usa foto di alta qualità (ottimizzate per dispositivi mobile)
    • Assicurati che le variazioni siano abbinate alla foto (colore, dimensione, materiale etc.)
    • Verifica il testo sopra le foto (filigrane, vendite, numeri di serie)
    • Effettua un test sulle immagini dei prodotti vs immagini “lifestyle” (per vedere quali funzionano meglio per il tuo brand)

    ottimizzazione-nike-Google-Shopping

     

    DataFeedWatch offre un selettore di immagini, che ti permette di scegliere la foto migliore per ogni prodotto nel tuo feed di dati. I prodotti nel tuo feed vengono inseriti in una tabella con tutte le immagini. Qui puoi decidere quale prodotto è il migliore per l’inserzione.

    Ritorna all’inizio della pagina oppure Scarica La Guida Definitiva per Ottimizzare il tuo Feed di Prodotti


    6. Espressioni regolari

    Le espressioni regolari, o RegEx, sono una sequenza di caratteri che definiscono un percorso di ricerca, da utilizzare per abbinare il percorso con le stringhe o per abbinare le stringhe, ad esempio, per operazioni come “trova e sostituisci”.

    Questa funzione è estremamente utile per l’ottimizzazione di data feed perché ti permette di abbinare molti caratteri usando una sola stringa.

    Puoi utilizzare le tue espressioni regolari in molti modi come per trovare e sostituire duplicati, correggere più dimensioni alla volta o rimuovere troppi spazi tra le parole.

    Ad esempio, se il tuo titolo contiene degli spazi aggiuntivi tra le parole e non solo all’inizio e alla fine, una stringa regex che può essere abbinata agli spazi aggiuntivi tra le parole è: replace_pattern( \s, ' ‘, [title] ).

    O inserisci una regola regex simile su DataFeedWatch:

     

    ottimizzazione-google-shopping-regex

    Questi abbinamenti sono molto utili quando si lavora con feed di grandi dimensioni.

    Ritorna all’inizio della pagina oppureScarica La Guida Definitiva per Ottimizzare il tuo Feed di Prodotti


     

    7. Promozioni commerciali

    Le promozioni di vendita e commerciali innescano le abitudini di acquisto delle persone e consentono di ottenere una percentuale di click maggiore e costi di conversione minori.

    Ammettiamo che tu possieda un negozio di abbigliamento e che tu stia promuovendo uno sconto del 25% sulle magliette durante la pausa primaverile. Hai creato un codice promozionale “SAVE25” nel tuo sito e ora lo vuoi utilizzare nelle tue inserzioni.

    Per prima cosa devi creare un attributo chiamato promotion_id e inserirlo solo nelle magliette che vuoi vendere con il codice promozionale. Dopo di che, dovrai accedere al tuo account sul Google Merchant Center e creare una promozione nella pagina per le promozioni (nota: se non trovi un pagina per le promozioni devi prima compilare il modulo di richiesta promozioni).

    Qui troverai le istruzioni su come creare la tua promozione su Google incluse le dati di inizio e di fine, prodotti specifici vs tutti i prodotti e se stai utilizzando un codice promozionale. Puoi utilizzare queste promozioni fino a 3-4 mesi senza alcuna modifica. Questo è un vantaggio se offri spedizione gratuita oppure stai effettuando una vendita prolungata.

     

    ottimizzazioni-feed-promozioni-merchant

    In alternativa: se hai più promozioni e le modifichi frequentemente, potrebbe essere meglio usare il Google Promotions Feed per caricare le tue promozioni nel Google Merchant Center. Per scoprire di più sui vari feed Google Shopping ti consigliamo questa fonte:

    Tipi di feed Google Shopping.

    Ritorna all’inizio della pagina oppureScarica La Guida Definitiva per Ottimizzare il tuo Feed di Prodotti


    Scarica il nostro ebook su ottimizzazione data feed per scoprire di più su:

    • Come migliorare la qualità del feed dei tuoi prodotti?
    • Quali dei vari canali di vendita funzionano meglio per il tuo business?
    • Quali tattiche usare per migliorare il ROI della tua campagna.copertina-ebook-ottimizzazione-del-feed-di-dati

    Riepilogo:

    1. I GTIN sono davvero importanti per farti ottenere delle posizioni per ricerche come “Migliore” e “Top”. Leggi anche: Trovare i GTIN per i tuoi prodotti e Identificatori Google:  brand, MPN e GTIN.
    2. Ottimizza i titoli a seconda della categoria di prodotti.
    3. L’attributo “colore” deve corrispondere al colore indicato nella pagina. Usa nomi di colori comuni.
    4. Revisiona i prezzi nel feed per stare al passo con la concorrenza.
    5. L’immagine è l’elemento più importante dell’inserzione del prodotto. Leggi di più: Selezionare le immagini migliori per i tuoi feed di vendita.
    6. Usa espressioni regolari per creare delle regole nel tuo feed. Leggi di più: Imparare espressioni regolari e Aggiungere espressioni regolari al tuo data feed.
    7. Usa promozioni nel tuo feed per una maggiore percentuale di click e dei costi di conversione minori: Promozioni sul Google Merchant Center.

    Ci auguriamo che questi 7 consigli di ottimizzazione feed da esperti per migliorare il feed dei tuoi prodotti ti consentano di capire come approcciarti al tuo data feed. Per qualsiasi domanda o commento, inseriscili sotto.


    Ritorna all’inizio della pagina oppureScarica La Guida Definitiva per Ottimizzare il tuo Feed di Prodotti

    New Call-to-action