Tutto ciò che devi sapere sugli annunci di testo di Google

    gogle-text-ads-overview

     

    Con oltre 1,2 milioni di inserzionisti e un dominio totale sul mercato pubblicitario delle ricerche mobile, Google Ads è destinato a continuare il successo a lungo. La sfida principale che si pone per gli inserzionisti al giorno d'oggi consiste nel raggiungere i clienti giusti al momento giusto.

     

    Gli annunci testuali di Google sono uno dei modi migliori per raggiungere efficacemente gli utenti online. Consente agli inserzionisti di offrire soluzioni direttamente al potenziale acquirente e di creare una presenza aggiuntiva online.

     

    Apri il tuo account Google Analytics e vai alla sezione Sorgente Acquisizione (Acquisition Source). È probabile che vedrai qualcosa del genere:

     

    Everything_You_Need_to_Know_About_Google_Text_Ads_Google_Share_of_Traffic-1

     

    Nello screenshot sopra puoi vedere che Google raggruppa quasi il 74% degli utenti. Il resto è suddiviso tra traffico diretto e social, con una piccola componente di Bing, il motore di ricerca di Microsoft. Google è probabilmente il driver di traffico più potente per i siti Web di tutto il mondo. Qualsiasi operatore di marketing digitale che desidera generare traffico e vendite online dovrebbe comprendere a fondo il funzionamento di Google.

     

    Tuffati in profondità in questo articolo e raccogli i frutti derivanti da una gestione intelligente di Google Ads. Approfitta della possibilità di pubblicare annunci mirati direttamente al tuo pubblico.  Scopri cosa conta davvero per poter ottenere annunci testuali Google efficienti e come fare offerte con criteri diversi per posizionare i tuoi annunci nella parte superiore della pagina dei risultati di ricerca.

     

    Indice

     

    Google Ads vs Risultati Organici di Google / Google Organic Results

    Perché gli annunci di testo di Google sono così efficienti: Keywords e Query di Ricerca

    Keywords

    Annunci di testo di Google

    Annunci di testo di Google: Le migliori pratiche

    L'Asta degli Annunci Google

    Conclusioni

     


    Google Ads vs Risultati Organici di Google / Google Organic Results

     

    La pagina dei risultati del motore di ricerca di Google, chiamata anche SERP, mostra diversi risultati nella sua prima pagina, classificandoli dal più pertinente al meno. Vengono visualizzati fino a 7 risultati sponsorizzati (Google Text Ads), il resto sono risultati organici. Google mostra fino a 4 annunci di testo nella parte superiore della SERP e fino a 3 nella parte inferiore. A volte non mostra alcun annuncio se la query di ricerca è troppo di nicchia.

    Negli ultimi 20 anni, Google ha fatto un lavoro straordinario nel camuffare i suoi annunci come risultati organici. Inoltre, ha ampliato la dimensione dei suoi annunci aggiungendo nuove righe di testo ed estensioni per l'annuncio, al punto in cui gli utenti devono scorrere verso il basso per vedere effettivamente i risultati organici.

     

    Ecco che aspetto aveva la SERP nel 2002. Le pubblicità erano prominenti e gli utenti erano chiaramente consapevoli di essi.

     

    2002-google-paid-search-ads

     

     

    Everything_You_Need_to_Know_About_Google_Text_Ads_Google_SERP_in_2020

     

     

    Se non lavori nel marketing digitale, è molto difficile distinguere tra pubblicità e risultati organici. Inoltre, come puoi vedere dallo screenshot qui sopra, gli annunci occupano quasi l'intero spazio della prima pagina.

     

    In effetti, puoi vedere solo la prima riga del primo risultato organico. Dovresti scorrere verso il basso per leggere effettivamente i risultati organici. Questa tendenza è ancora più chiara sui dispositivi mobili, dove gli annunci di testo occupano lo schermo intero.

     

    Everything_You_Need_to_Know_About_Google_Text_Ads_Google_SERP_on_Mobile

     

    Pertanto, come marketer digitale nel 2020, devi conoscere Google Text Ads se vuoi che la tua attività abbia successo! L'Advanced Web Ranking ha realizzato uno studio interessante sulle percentuali di clic (CTR) dei risultati di Google per posizione nella SERP. Lo studio prende in considerazione solo i risultati organici, ma ciò può ancora darci un'idea del comportamento degli utenti su Google. Notare come le posizioni organiche che si trovano più in alto nei dispositivi mobili abbia un CTR inferiore rispetto al desktop. Ciò potrebbe essere dovuto allo spazio più ampio che gli annunci di testo occupano sugli schermi mobili.

     

    Everything_You_Need_to_Know_About_Google_Text_Ads_Organic_CTR_per_Position

     

    Ciò che questo grafico ci sta dicendo è che gli utenti hanno molte più probabilità di fare clic sui risultati in alto piuttosto che su quelli in basso. Sul desktop, il CTR (percentuale di clic) in posizione 1 è cinque volte superiore al CTR in posizione 4. (31,7% vs 6,2%).

     

    La pubblicità con Google Ads è il modo migliore per assicurarsi che i risultati vengano visualizzati nella parte superiore della SERP. Ora approfondiamo il modo in cui funziona Google Ads e come vengono realizzati gli annunci di testo di Google.

     

     

    Torna all'inizio della pagina o Automatizza i tuoi Search Ads di Google utilizzando i feed del prodotto - Automate your Google Search Ads using Product Feeds

     


    Perché gli annunci di testo di Google sono così efficienti: Keywords e Query di Ricerca

     

    Essendo Google un motore di ricerca, tutto inizia con una query di ricerca. Gli utenti eseguono ricerche su Google quando cercano informazioni, prodotti o servizi.

     

    A differenza di altri canali pubblicitari, gli annunci di ricerca di Google non spingono gli utenti ad acquistare qualcosa di cui non avevano bisogno. Piuttosto, semplificano la vita degli utenti mostrando loro esattamente i prodotti che stanno cercando.

     

    L'intento di acquisto per gli utenti che navigano su Google è molto più alto di quelli che utilizzano Facebook, Instagram o Twitter. Ecco perché dovresti fare pubblicità su Google. Devi riuscire a mostrare il tuo prodotto o servizio di fronte agli utenti che lo stanno cercando.

     

    Quello che gli utenti cercano in Google viene definito "Search Query". Ad esempio, "preventivi per assicurazioni casa a Londra". Puoi "intercettare" le query di ricerca tramite le parole chiave che carichi sulla piattaforma di Google Ads.

     

    Ad esempio, potresti aver caricato la parola chiave "preventivo assicurazione casa". A seconda del tipo di corrispondenza (troverai maggiori informazioni qui), la query di ricerca "preventivi per assicurazione casa a Londra" attiverà la tua parola chiave. La tua parola chiave, a sua volta, attiverà un annuncio di testo che hai scritto appositamente per pubblicizzare i tuoi prodotti di assicurazione casa.   Search Query> Parola chiave/Keyword > Annunci di Testo

     

    Everything_You_Need_to_Know_About_Google_Text_Ads_Search_Query_Keyword_Text_Ad

     

     

    Come puoi vedere, l'annuncio è molto pertinente per la query di ricerca dell'utente. Questo perché il marketer ha fatto un buon lavoro accoppiando una parola chiave pertinente (a destra dello screenshot) con un annuncio che pubblicizza esattamente un servizio di preventivi di assicurazione casa. È possibile che l'utente faccia clic su questo annuncio e visiti il sito Web dell'inserzionista.

     

     

    Torna all'inizio della pagina o Automatizza i tuoi Search Ads di Google utilizzando i feed del prodotto - Automate your Google Search Ads using Product Feeds

     


    Keywords

     

    Le parole chiave sono la parte più essenziale di un account Google Ads. Ecco come è possibile "intercettare" le query degli utenti. Come fai a sapere quali parole chiave dovresti caricare sul tuo account? Quali search queries vengono utilizzate di più dai potenziali clienti? Esistono diversi modi per ottenere queste informazioni.

     

    1. Buon Senso

     

    Nessuno conosce la tua attività meglio di te. Pertanto, inizia utilizzando parole chiave pertinenti alla tua attività e che ritieni possano essere ricercate dagli utenti quando effettuano ricerche sui tuoi prodotti. Quindi, metti alla prova le tue parole chiave cercandole su Google. Sulla base dei risultati e degli annunci che troverai, avrai un'idea della pertinenza delle tue parole chiave e, soprattutto, della concorrenza che dovrai affrontare.

     

    2. Ricerca su Google

     

    Se ne senti la necessità, potresti voler saltare al secondo passaggio descritto sopra ed effettuare diverse ricerche su Google. Inizia da ricerche ampie e cerca di essere via via più specifico. Osserva gli annunci di testo che trovi. Guarda le parole usate nei titoli. Dovresti usare keywords con la stessa formulazione.

     

    3. Ricerca di parole chiave/keywords tramite Google Keyword Planner/Strumento di pianificazione delle parole chiave o altri strumenti di terze parti

     

    Se davvero non hai idea di dove iniziare, Google Keyword Planner può darti una mano a cominciare! Questo è uno strumento per ottenere suggerimenti su parole chiave e previsioni del volume di ricerca.

     

    Everything_You_Need_to_Know_About_Google_Text_Ads_Google_Keyword_Planner

     

    Strumenti di terze parti simili includono Keyword.io, SEMrush e Ahrefs. Suggeriamo di usare sempre una combinazione dei tre metodi precedenti.

     

    4. Keywords negative

     

    Senza entrare nel dettaglio, dovresti comprendere il ruolo delle Keywords Negative in Google Ads. Poiché Google abbina le tue parole chiave a search queries simili, che non sono necessariamente esattamente le stesse (vedi l'esempio del preventivo assicurativo sopra), potrebbe accadere che i tuoi annunci vengano visualizzati per query di ricerca non pertinenti per la tua attività.

     

    Seguendo l'esempio sopra, la tua parola chiave potrebbe essere stata confrontata con la query di ricerca "preventivi per assicurazione casa Manchester". In effetti, la tua parola chiave non include la parola "Londra". Se, per qualsiasi motivo, il tuo servizio non è disponibile a Manchester, potresti voler aggiungere "manchester" come parola chiave a negativa.

     

    Le parole chiave negative sono ricerche per le quali non desideri mai pubblicare i tuoi annunci. Questa è una funzione essenziale di Google Ads che devi comprendere e utilizzare ampiamente.

     

    5. Raggruppamento delle Keywords

     

    Un altro aspetto essenziale che devi conoscere è il concetto di Gruppi di Annunci/Ad Groups. In Google Ads è possibile creare più gruppi di annunci all'interno della stessa campagna. Gli Ad Groups contengono annunci e parole chiave. È estremamente importante che le parole chiave che aggiungi a un gruppo di annunci siano pertinenti agli annunci dello stesso gruppo.

     

    Nell'esempio precedente, si desidera avere gli annunci per "preventivo assicurazione casa" nello stesso gruppo di annunci della parola chiave "preventivo assicurazione casa". Infatti, le parole chiave attivano solo gli annunci nello stesso gruppo di annunci. Pertanto, potresti voler avere un grande numero di gruppi di annunci per coprire tutte le potenziali varianti di parole chiave pertinenti alla tua attività.

     

    Più le parole chiave sono pertinenti agli annunci dello stesso gruppo, più Google ti premierà con un costo per clic inferiore. Maggiori informazioni più in basso.

     

     

    Torna all'inizio della pagina o Automatizza i tuoi Search Ads di Google utilizzando i feed del prodotto - Automate your Google Search Ads using Product Feeds

     


    Annunci di testo

     

    Dopo aver effettuato la ricerca delle parole chiave e averle raggruppate in diversi gruppi di annunci, è finalmente giunto il momento di scrivere la copia dell'annuncio. A partire da marzo 2020, esistono due tipi di annunci di testo che è possibile utilizzare. Annunci di testo espansi e Annunci adattabili della rete di ricerca

     

    Annunci di Testo Espansi

     

    Gli annunci di testo espansi hanno tre titoli/headlines, due descrizioni, un Display URL composto da due "percorsi" opzionali e l'URL finale.

     

    Everything_You_Need_to_Know_About_Google_Text_Ads_Expanded_Text_Ads

     

    Il Centro Assistenza di Google viene in nostro aiuto per descrivere i vari elementi di un annuncio di testo espanso.

     

     

    Annunci adattabili della rete di ricerca

     

    Con gli Annunci adattabili della rete di ricerca puoi aggiungere fino a 15 titoli/headlines e 4 descrizioni. Il sistema userà i titoli e le descrizioni a rotazione per mostrare fino a 3 titoli e 2 descrizioni contemporaneamente. Google sceglierà la migliore combinazione di testo pertinente per una determinata query di ricerca.

     

    Everything_You_Need_to_Know_About_Google_Text_Ads_Responsive_Search_Ads

     

     

    Si consiglia di utilizzare sia annunci di testo espansi (ETA-Expanded Text Ads) sia annunci Annunci adattabili della rete (RSA-Responsive Search Ads). Idealmente 3 ETA e 1 RSA per gruppo di annunci.

     

     

    Torna all'inizio della pagina o Automatizza i tuoi Search Ads di Google utilizzando i feed del prodotto - Automate your Google Search Ads using Product Feeds

     


    Annunci di testo Google: Le migliori pratiche

     

    Google stesso fornisce buoni consigli su quali sono le migliori pratiche per la copy dell'annuncio. Puoi scoprire di più qui. Qui ci concentreremo su quello che la abbiamo imparato attraverso le nostre esperienze con centinaia di clienti.

     

    1. Usa parole chiave nella copy dell'annuncio

     

    Questa è la primissima regola che devi seguire. Una volta completata la ricerca delle parole chiave e caricate le parole chiave sull'account, è tempo di scrivere i tuoi annunci. Ricorda che le parole chiave attivano gli annunci che appartengono allo stesso gruppo di annunci.

     

    Pertanto dovresti rendere tali annunci il più pertinenti possibile per le parole chiave nello stesso gruppo di annunci. Ciò assicurerà che i tuoi annunci siano pertinenti anche alla query di ricerca degli utenti. L'esempio che abbiamo usato prima mostra che potrebbero essere effettuati alcuni miglioramenti:

     

    Everything_You_Need_to_Know_About_Google_Text_Ads_Search_Query_Keyword_Text_Ad

     

     

    La parola chiave qui è "preventivo assicurazione casa" Pertanto, il titolo dell'annuncio avrebbe potuto apparire più simile a questo:

     

     

    Everything_You_Need_to_Know_About_Google_Text_Ads_Home_Insurance_Quote_Ad

     

     

     

    Includere le parole chiave nel primo titolo/headline è un modo eccellente per distinguersi e ottenere click-through. Ovviamente non è sempre possibile, ma tieni presente che, ove possibile, è altamente raccomandato farlo.

     

    Google Ads ha una funzione chiamata Keywords Insertion che ti consente di inserire automaticamente parole chiave nei titoli degli annunci. Ti consigliamo di dare un'occhiata a questa funzione!

     

    2. Fai attenzione al limite di caratteri

     

    Come hai imparato precedentemente, ogni titolo e descrizione ha un limite di caratteri. Diventa creativo e prova a utilizzare il maggior numero possibile di caratteri!

     

    Abbiamo notato che Google ti premia con un posizionamento più elevato e un costo per clic inferiore se utilizzi le sue funzionalità. Inoltre, una copia dell'annuncio troppo lunga farebbe sembrare l'annuncio più grande. Pertanto, attirerebbe l'attenzione degli utenti e potenzialmente favorirebbe un aumento dei click-through.

     

    Usare tutti i caratteri è faticoso. Devi davvero essere creativo e abituarti. È un lavoro impegnativo e noioso, ma ricorda che i tuoi concorrenti lo faranno! Pertanto, avere pubblicità più grandi potrebbe davvero diventare uno dei tuoi vantaggi competitivi!

     

    3. Sii specifico

     

    Quello che vuoi assolutamente evitare è copiare e incollare gli stessi annunci su più gruppi di annunci. Ogni gruppo di annunci deve contenere parole chiave diverse in base a temi, prodotti o servizi comuni.

     

    Gli annunci di testo devono riflettere questo. Rendi i tuoi annunci il più pertinenti possibile alle parole chiave nello stesso gruppo di annunci. Evita messaggi e testi generici. Ad esempio, gli annunci che seguono potrebbero essere migliorati.

     

     

    Everything_You_Need_to_Know_About_Google_Text_Ads_Automated_Bidding

     

     

    Nessuno degli annunci nello screenshot precedente menziona un "bidding". Tutti pubblicizzano un messaggio generico "Automate Google Ads". Più gli annunci sono pertinenti alle search queries degli utenti, meglio è. Gli annunci pertinenti hanno maggiori probabilità di ottenere click-through e pertanto Google li premia con un posizionamento più elevato e un CPC eventualmente inferiore.

     

    4. Utilizza inviti all'azione/call-to-actions specifiche

     

    D'altra parte, gli annunci sopra fanno ottengono buoni risultati in termini di CTA (call to action). Un invito all'azione/call-to-action è una porzione di testo che incoraggia gli utenti a intraprendere un'azione specifica. "Prenota ora", "Acquista ora", "Compra ora"; ecc. Sono tutti CTA.

    Ancora una volta, più specifico sei, meglio è. Il primo ad nello screenshot incoraggia gli utenti con i messaggi "Inizia gratuitamente" e "Ottieni una demo gratuita".

     

    Il secondo ad dice "Prova Opteo gratuitamente per 30 giorni". Questi CTA sono fantastici perché dicono agli utenti cosa succederà dopo aver fatto clic sull'annuncio. Stabiliscono aspettative per gli utenti. Invece di dire semplicemente "Iscriviti ora" o "Acquista ora", questi inserzionisti stanno fornendo ulteriori informazioni, come il fatto che il loro servizio sia gratuito per 30 giorni o che ci sia una demo gratuita a disposizione.

     

    I CTA nelle descrizioni sono eccellenti, ma quando puoi includere un CTA anche nel secondo titolo. I titoli sono ovviamente più importanti delle descrizioni e se pensi che i CTA siano importanti per la tua attività, quello sarà il luogo in cui utilizzarli.

     

    5. Approfitta delle tre headlines (e altro per Annunci adattabili della rete di ricerca)

     

    Sebbene siano garantiti solo due titoli (il terzo appare solo a volte), è importante che tu basi la tua strategia su tutti e tre. Ogni manager PPC ha un approccio diverso. Questo è ciò che consigliamo a DataFeedWatch.

     

    • Titolo/headline 1: questa è la parte più importante del tuo annuncio. Includi qui le parole chiave, ove possibile, e attira gli utenti.

     

    • Titolo/Headline 2: Articolare sul primo titolo fornendo maggiori informazioni e, quando possibile, includere un CTA. Ad es. "Con la funzione X inclusa". "Aperto 24/7", "Prenota Ora & Ricevi uno Sconto del 25%", "Inizia la Prova Gratuita Ora".

     

    • Titolo/Headline 3: Mostra il tuo marchio/brand. Questo è abbastanza discutibile in quanto Google Ads spesso inserisce automaticamente il tuo nome di dominio come terzo titolo/headline. Tuttavia, dato che ciò non accade sempre e non hai il controllo su questo, se vuoi essere sicuro dovresti modificare in prima persona il terzo titolo.

     

    6. Utilizza le descrizioni per incentivare i click-through

     

    Piuttosto che descrivere semplicemente le caratteristiche dei tuoi prodotti, usa le descrizioni degli annunci come il luogo in cui "parli" con i tuoi potenziali clienti. Lo scopo di una descrizione di un annuncio e di un annuncio in generale è quello di generare un click-through. Sii incisivo e pensa al mindset del cliente. Lascia le lunghe descrizioni dei prodotti per la pagina del prodotto sul sito Web.

     

    7. Sii creativo!

     

    Grazie alle funzionalità integrate di Google Ads come il Keywords Insertion e Ad Customizers o strumenti di terze parti come DataFeedWatch, puoi diventare creativo su vasta scala! Con DataFeedWatch è possibile eseguire "Annunci di testo basati sui feed" o "Feed-Driven Text Ads". Abbiamo trattato ampiamente questo argomento sul nostro blog con articoli su come Creare Annunci di Google Search Text Ads Utilizzando un Feed di Dati del Prodotto - Create Google Search Text Ads Using a Product Data Feed o Come Pubblicizzare Promozioni con Annunci di Testo Basati sul Feed - How to Advertise Promotions with Feed-Driven Text Ads.

    Gli annunci di testo basati sui feed sono utilizzati dalle aziende di eCommerce per mostrare su larga scala informazioni rilevanti sui prodotti negli annunci di ricerca di Google. Questi annunci recuperano le informazioni del prodotto dal tuo feed e-commerce. Da qui il nome "Feed-Driven Text Ads - Annunci Testuali Basati sui Feed". Puoi mostrare il livello delle scorte di un prodotto, i suoi prezzi in tempo reale o persino gli attributi specifici del prodotto. Continua sotto per ottenere qualche ispirazione!

     

     

    feed_driven_text_ads_promotion_showing_price_drop-1

     

     

    feed_driven_text_ads_promotion_showing_stock_left-1

     

     

    feed_driven_text_ads_promotion_showing_quantity_sold_this_week-1

     

    8. Testa i tuoi annunci!

     

    Questa è la regola generale. Non crederci sulla parola, testa diverse copie di annunci!

     

     

    Torna all'inizio della pagina o Automatizza i tuoi Search Ads di Google utilizzando i feed del prodotto - Automate your Google Search Ads using Product Feeds


     

    L'Asta degli Annunci Google

     

    Questa sezione richiederebbe un articolo intero, ma per ora vogliamo darti una comprensione generale in modo da poter iniziare oggi stesso con Google Ads! Molte delle cose che hai imparato in precedenza in questo post avranno più senso dopo aver letto questa sezione.

     

    Google mostra fino a 4 annunci nella parte superiore della SERP e fino a 3 nella parte inferiore. In che modo Google decide quale annuncio mostrare per primo?

     

    La classifica si basa su un'asta. Per partecipare all'asta degli annunci, gli inserzionisti devono fare un'offerta(bid). Questa offerta è la quantità di denaro che sono idealmente disposti a pagare per un clic. Ecco perché in Google Ads l'offerta è anche chiamata "CPC massimo", che significa "Costo massimo per clic".

     

    Infatti, come forse saprai, Google Ads si basa su un modello Pay-per-Click (PPC). Gli inserzionisti pagano solo quando ricevono un clic. Quanto pagano dipende dalla loro offerta e da altri fattori che mostreremo di seguito.

     

    Le offerte monetarie vengono quindi ponderate con un Punteggio di Qualità/Quality Score. Google assegna un punteggio di qualità da 1 a 10 (di cui 10 è il migliore) per ogni parola chiave nel tuo account. La combinazione di punteggio di qualità e offerta monetaria determina il ranking dell'annuncio. Pertanto, un'offerta elevata non è necessariamente sufficiente per ottenere un ranking dell'annuncio elevato. Potrebbe anche essere necessario un punteggio di qualità (Quality Score) elevato.

     

    D'altra parte, un punteggio di qualità elevato potrebbe determinare un ranking dell'annuncio elevato, nonostante un'offerta bassa. Poiché sia il punteggio di qualità che l'offerta sono impostati a livello di parola chiave, anche il ranking dell'annuncio cambia per ogni parola chiave. Potresti posizionarti molto in alto con alcune parole chiave, ma forse in basso con altre. Il ranking dell'annuncio determina efficacemente la tua posizione sulla SERP.

     

    La posizione 1 è la migliore, in cima alla classifica, la posizione 7 è la peggiore. Ciò che effettivamente paghi per clic potrebbe essere diverso (generalmente inferiore) dalla tua offerta. Senza entrare nei dettagli, devi solo sapere che maggiore è il punteggio di qualità, minore sarà il costo effettivo per clic, essendo la tua offerta uguale. Ciò significa che potresti ottenere un posizionamento più elevato rispetto ai tuoi concorrenti e comunque pagare meno per clic rispetto a loro.

     

    Inoltre, pagherai solo ciò che è necessario per battere il tuo concorrente più vicino. Ciò significa che il costo per clic effettivo dipende anche dal ranking e dalle offerte della concorrenza.

     

    Focus: Punteggio di qualità

     

    Ora che sappiamo che il punteggio di qualità è importante, è tempo di andare un po' più a fondo e vedere come viene determinato questo punteggio.

     

    Puoi anche consultare il Centro assistenza di Google qui. Il punteggio di qualità delle parole chiave viene calcolato ponderando la pertinenza dell'annuncio, la percentuale di clic prevista e la pagina di destinazione. La pertinenza dell'annuncio e la qualità della pagina di destinazione misurano la rilevanza dei tuoi annunci e delle pagine di destinazione rispetto alle tue parole chiave.

     

    Più annunci e pagine di destinazione vengono personalizzati in base a una parola chiave specifica, meglio è. Ecco perché è così importante inserire parole chiave nella copia dell'annuncio e della pagina di destinazione. La percentuale di clic prevista è qualcosa che Google calcola in base al rendimento CTR (percentuale di clic) precedente.

     

    Pertanto, potremmo semplicemente dire che maggiore è il CTR, maggiore è il punteggio di qualità. Inoltre, maggiore è la pertinenza dell'annuncio e la pagina di destinazione, maggiori sono le possibilità di ottenere un click-through. Si tratta di un circolo virtuoso! L'intero sistema che pondera il punteggio di qualità e le offerte garantisce che gli annunci di testo di Google siano il più pertinenti possibile per ogni query di ricerca, indipendentemente dal tipo di pagamento degli inserzionisti.

     

     

    Focus: Strategie di Offerta Automatizzate

     

    Anche se puoi modificare manualmente le tue offerte a livello di parole chiave, Google offre diverse strategie di offerta automatiche che faranno questo per te.

     

    Il panorama dell'advertising odierno è molto più complesso di quanto non fosse prima, con sempre più concorrenti che si uniscono all'asta ogni giorno. Inoltre, la tecnologia di Google è migliorata in modo significativo nel corso degli anni e mentre il punteggio di qualità e le offerte sono ancora pertinenti, ci sono migliaia di altri segnali di cui il sistema tiene conto.

     

    La posizione fisica degli utenti e la cronologia delle ricerche precedenti sono solo alcuni dei nuovi elementi che Google utilizza per determinare il ranking dell'annuncio. Il problema è che non hai accesso diretto a queste informazioni. Ma anche se lo avessi, non saresti in grado di misurarli per ogni singola ricerca.

     

    Pertanto, Google consente agli inserzionisti di utilizzare le proprie soluzioni di bidding automatizzato che fondamentalmente impostano le offerte in tempo reale per loro conto. Sebbene sia possibile modificare manualmente le offerte due o tre volte al giorno, il sistema automatizzato è in grado di modificarle per ogni singola asta.

     

     

    Torna all'inizio della pagina o Automatizza i tuoi Search Ads di Google utilizzando i feed del prodotto - Automate your Google Search Ads using Product Feeds


     

    Conclusioni

     

    Con questa ultima sezione, abbiamo chiuso un cerchio. Ti abbiamo mostrato come scegliere e raggruppare le parole chiave e come scrivere una copia dell'annuncio convincente e di successo. Ora sai che tutto ciò è importante per pagare meno per clic pur mantenendo un elevato ranking dell'annuncio. Dal test delle ad copies degli annunci fino alla modifica delle offerte/bids e all'aggiornamento delle parole chiave negative, Google Ads richiede un lavoro continuo di modifiche e ottimizzazione.


    New Call-to-action